Difficoltà nel primo giorno di viaggio

    0

     Passeggeri “imbufaliti”per le le grosse difficoltà incontrate ieri durante il primo viaggio della Freccia Orobica. Il treno parte dalla stazione di Bergamo e collega la Riviera Romagnola fino a Pesaro, transitando nella stazione di Brescia. Nella giornata di ieri, il treno che era partito alle 7,18 da Bergamo, arrivato a Grumello e Palazzolo non aveva più un posto libero, nemmeno in piedi. A Rovato, i passeggeri in attesa non sono riusciti a salire e hanno dovuto attendere i pullman, mandati dalla Centrale operativa di Bergamo, per raggiungere le loro destinazioni. Sul posto sono dovuti intervenire i carabinieri di Chiari e Rovato per cercare di calmare i viaggiatori e ristabilire l’ordine. La Polfer, Croce Rossa e Protezione Civile hanno assistito i viaggiatori che, a causa del gran caldo, hanno accusato diversi malori. La Freccia Orobica è a destinazione con 185 minuti di ritardo. Molti passeggeri hanno deciso di ricorrere alla class action per un rimborso. La causa del contrattempo è la vendita, da parte di una società privata, di biglietti in esubero rispetto al numero di posti disponibili.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY