Anche 3 bresciani al via

    0

    Una corsa pazzesca, 14mila chilometri attraverso terre meravigliose popolazioni di tante etnie differenti. Il tutto per solidarietà.

    Partirà il prossimo 24 luglio da Milano (e Madrid e Londra) l’edizione 2010 del Mongol Rally, gara non competitiva organizzata per raccogliere fondi a favore di alcune Ong della Mongolia. Le auto al via? Non vere e proprie macchine da rally, ma auto di serie, quelle che normalmente si vedono per le nostre strade, solo un po’ modificate. Come ad esempio la Fiat Bravo del 2001, 1200cc di cilindrata, a bordo della quale viaggerà l’equipaggio bresciano di Ciurma Anemica. Nello Martello, Luigi e  Carlo partiranno per un viaggio che li porterà (speriamo!) fino a Ulan Baatar, dove l’arrivo è previsto il 2 settembre.

    La partecipazione alla corsa costa 1000 sterline che vanno all’organizzazione (che ne utilizza una parte per progetti di beneficienza). Agli organizzatori rimangolo poi le auto che gareggiano, che verranno messe all’asta alla fine della competizione. L’anno scorso tramite questo sistema è stato raccolto un milione di sterline. L’equipaggio bresciano inoltre devolverà altri fondi a favore del Cesvi impegnato nel progetto-pozzi in diversi villaggi orientali.

    Nello, Luigi e Carlo partiranno da Milano, direzione Istanbul, passando per i Balcani. Poi Iran, Tajikistan, Kazakistan e Mongolia sino alla capitale Ulan Baatar. I tre sono impegnati nella raccolta fondi.Si possono seguire le loro iniziative sul loro sito internet (http://www.ciurmanemica.it/contatti.html) o sulla pagina in Facebook (http://www.facebook.com/profile.php?ref=profile&id=100000608623317#!/profile.php?id=100000608623317&v=wall&ref=profile)

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY