200 anni: al via le celebrazioni

    0

    Dal "Sacrifizio di Ifigenia" a John Cale. La musica sarà diversa ma invariata resta la qualità proposta e, si spera, invariato l’entusiasmo "popolare", nell’accezione migliore del termine. Sabato sera l’artista gallese John Cale salirà sul palco del Teatro Grande per dare il via alle celebrazioni per i 200 anni del maggior teatro cittadino, detto "Grande" in onore di Napoleone.

    Duecento anni sono passati dall’inaugurazione ufficiale avvenuta con l’Ifigenia il 26 dicembre 1810, ma la struttura sembra portarli benissimo dopo i restauri conservativi dell’ultima decade. Ora che anche i problemi relativi alla gestione paiono essere risolti (entro fine mese la Fondazione Teatro Grande sarà pronta e funzionerà a pieno regime) non resta che tornare a viverlo. E il modo migliore per celebrare l’anniversario sarà partecipare all’intensa due giorni in programma sabato e domenica, con iniziative curate da Francesca Bertoglio e Fabio Larovere. 

    Si parte sabato sera con il concerto «When past & future collide: Paris 1919 live», John Cale, mostro sacro del rock negli anni migliori del rock, cavalcati accanto a Lou Reed e i Velvet Underground, porterà in città uno spettacolo che solo 5 teatri al mondo hanno ospitato, un incontro di classica, rock e contaminazioni che promette molte cose interessanti. Domenica pomeriggio invece un incontro a cavallotra letteratura, storia e musica, chiamato "Brescia Napoleone Il Grande": Fabio Larovere assieme all’assessore alla Cultura Andrea Arcai, allo storico Vasco Frati, al vicepresidente della Fondazione Teatro Grande Renato Borsoni parleranno, il soprano Paola Romanò canterà brani di Rossini e Claudia Guerrini e Luigi Marinelli leggeranno brani tratti da Stendhal, ammiratore del nostro teatro. Domenica sera infine il concerto dell’orchestra Accademia Teatro della Scala, diretta da Daniele Rustioni.

    Nelle due giornate sarà possibile visitare il teatro con la guida dei musicisti del Conservatorio, ammirare vecchi manifesti e foto di scena selezionate da Umberto Favretto (prenotazione obbligatoria, dalle 9 alle 13, allo 030/2979311). Il programma completo lo si trova su www.faigrandeilgrande.org.
    a.c.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY