Volantinaggio anti-stadio della Lega

    0

    «La Lega Nord vuole spostare lo stadio fuori dal quartiere per porre fine all’incubo che il quartiere vive da tempo, destinato a peggiorare con la serie A e con le conseguenti leggi sempre più restrittive contro il tifo violento».

    La Lega Nord cittadina con un ottimo tepismo ha iniziato il volantinaggio contro lo stadio Rigamonti, o meglio: a favore della costruzione di un nuovo impianto a Buffalora. Con ottimo tempismo perchè oggi il quartiere sarà blindato (leggi la news) e sarà dura per gli abitanti della zona tornare a casa dopo il lavoro.

    La Lega si dice estremamente favorevole all’impiano di Buffalora, i vertici bresciani del partito spiegano che seppur la metropolitana non arriverà nella zona destinata alla cittadella dello sport la si potrà collegare all’ultima fermata tramite bus-navetta. Problemi di parcheggio non ve ne sarebbero certo. I costi di costruzione potrebbero essere coperti da permessi di costruire palazzi in altre zone della città. Il vecchio Rigamonti potrebbe essere mantenuto in vita per le associazioni sportive dilettantistiche. E l’ulteriore utilizzo del suolo verde, e l’inevitabile innalzamento dei livelli di inquinamento a San Polo? Pazienza, dicono quelli della Lega, viviamo in una zona tanto inquinata, non sarà certo uno stadio a peggiorare le cose.
    a.c.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. COMUNICATO STAMPA

      Nuovo stadio del Brescia calcio.

      Patitucci: “La Lega spalanca le porte alle speculazioni”

      “Non mi sorprende affatto che la Lega Nord sia favorevole alla realizzazione del nuovo stadio a Buffalora, nel cuore del Parco delle Cave”. Così Francesco Patitucci, consigliere regionale dell’Italia dei Valori, commenta le recenti dichiarazioni del segretario cittadino della Lega di Brescia, Rinaldi.

      “In questo modo – continua Patitucci – la Lega vuole prendere due piccioni con una fava: da una parte spalanca alla speculazione edilizia la zona dello stadio a Mompiano, molto ambita dai palazzinari mentre, dall’altra parte, favorisce il cambio di destinazione d’uso dei terreni del Parco delle Cave verso l’edificabilità”.

      “Già la trasformazione dell’area da parco a cittadella dello sport è una vera e propria speculazione edilizia; speculazione iniziata tempo fa, attraverso l’autorizzazione del polo logistico all’interno del Parco delle Cave” conclude il consigliere regionale di IdV.

      Gruppo Italia dei Valori
      Consiglio regionale della Lombardia

    LEAVE A REPLY