Ancora una truffa agli anziani

    0

    Ormai non si sa più cosa dire e come sensibilizzare le persone anziane. Nonostante le campagne giornalistiche e le continue raccomandazioni delle Forze di Polizia, purtroppo i raggiri a persone anziane proseguono e trovano fertile terreno.

    È accaduto a Toscolano Maderno dove una signora di 80 anni, verso le 10.00, è stata avvicinata da una donna presentatasi quale medico dell’Azienda Sanitaria. Pian piano è entrata nelle confidenze dell’anziana per poi sferrare il colpo gobbo “Devo controllare della documentazione sanitaria”. Come si può negare ad una gentile signora dell’ASL di entrare in casa per controllare materiale sanitario? Il gioco è fatto, mentre la pensionata cercava la documentazione, la truffatrice si è impossessata dei contanti presenti nell’abitazione (circa 5000 euro) e, data una veloce occhiata alle carte dell’anziana, si è poi allontanata facendo perdere le proprie tracce.

    Solo più tardi la pensionata si è accorta di quanto accaduto e non ha potuto fare altro che denunciare il fatto ai Carabinieri del paese lacustre.

    L’Arma dei Carabinieri, invita le persone anziane a non dare confidenza a persone sconosciute, anche se queste si presentano come funzionari di Aziende pubbliche (ASL, Comuni ecc.) che come appartenenti alle Forze di Polizia. Tutti i dipendenti degli Enti pubblici sono obbligati a mostrare un tesserino di riconoscimento, così dicasi per Carabinieri, Polizia di Stato, Finanza. Nel dubbio non si abbiano remore di qualsiasi tipo a chiamare il 112 o il 113 per chiedere l’intervento di una pattuglia in divisa.

     

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY