Leggeranno a Paroli i nostri articoli

    0
    Bsnews whatsapp

    Il Giorno passa al contrattacco. Il quotidiano diretto da Giovanni Morandi, infatti, ha deciso di dedicare un ampio spazio, sia nell’edizione on line sia in quella cartacea, alla "ritorsione" (così la definisce Claudio Bragaglio) che il sindaco Adriano Paroli avrebbe fatto dopo aver letto l’ultimo articolo del giornale sulla questione delle carte di credito utilizzate dagli assessori per pranzi e cene (ALL’INDIRIZZO http://www.bsnews.it/notizia.php?id=5133 L’ARTICOLO DI BSNEWS.IT SU QUANTO ACCADUTO). La versione on line riporta infatti sia l’articolo incriminato, sia il commento di Italia Brontesi, corredato dal testo dell’interrogazione e dalla tabella sulle spese "non giustificate" dagli assessori (sarebbe quest’ultima una delle questioni che ha fatto perdere le staffe al sindaco, perché dalla giunta si sottolinea che semmai si tratta di spese "mal giustificate a detta del Pd, ma le pezze ci sono"). Con tanto di sondaggio (http://sondaggi.quotidiano.net/?sondaggio=3698)che chiede ai lettori di esprimersi sulla decisione del sindaco. Ma l’attacco più duro è quello del caposervizio bresciano Luca Degl’Innocenti, che in una nota si rivolge direttamente al sindaco. La riportiamo per dovere di cronaca.

    Il commento di Luca Degl’Innocenti, pubblicato su il Giorno

    Brescia, 30 ottobre 2010 – Caro sindaco Paroli, bravo. Scegliere cosa leggere e cosa no è una prova di libertà. E lei l’ha fatta. Fin qui è stato perfetto, molto di meno però nel pretendere analogo comportamento dagli assessori. Ce ne faremo una ragione. Come ce ne faremo del fatto che, forse (ma ne dubito) lei non leggerà queste righe.

    Quello che ci interessa è che i bresciani possano continuare ad essere informati dal nostro quotidiano che è indipendente e rimarrà tale, anche se a lei forse il particolare risulterà poco gradito. La solidarietà che ci è giunta, specialmente alla collega Italia Brontesi autrice degli articoli che le hanno fatto scambiare la notte per Il Giorno, ci fa molto piacere. Peccato, caro sindaco, non averla più come nostro apprezzato e prestigioso lettore. Ma ci conforta pensare che non le mancherà qualcuno che verrà a riferirle quello che continueremo a pubblicare. Perchè questo è il bello della stampa, bellezza. 

     

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    RISPONDI