Per i giovani c’è Tutto incluso

    0

    “Tutto incluso” è il titolo del progetto per “favorire l’inclusione sociale” che il Comune di Castegnato, con la Biblioteca Martin Luther King hanno messo a punto con la Cooperativa Tornasole, che è stato interamente finanziato dalle Fondazioni Cariplo e Vodafone Italia.

    Il progetto è un percorso formativo per creare reti tra i giovani che si occupano di adolescenti, proprio per creare le condizioni “dal basso” di una coesione sociale quanto mai indispensabile in tempi come i nostri in cui prevale l’isolamento, l’aggregazione in piccoli gruppi, la convinzione dell’autosufficienza e dell’inutilità degli altri.

    La prima parte del progetto, che vede la collaborazione delle realtà che a Castegnato hanno o possono avere a che fare con i giovani (Associazione Multietnica, Associazione Motus Atletica, Associazione Pensionati e Anziani, Gruppo Senza Nome, Istituto Comprensivo “Padre Vittorio Falsina”, Oratorio San Filippo Neri, Gas – gruppo di acquisto solidale) prevede una serie di incontri in Biblioteca, dalle 20,30 alle 22,30, gestiti da Marta Butturini, formatrice della Cooperativa Tornasole.

    Si parte il 18 novembre sul tema “Adolescenti questi sconosciuti” per indagare su chi sono gli adolescenti “esclusi” e/o “inclusi” a Castegnato.

    “”Chi esclude chi” è l’argomento che verrà affrontato il 25 novembre: conoscere i processi di inclusione e esclusione per favorire le relazioni fra gli adolescenti.

    Giovedì 2 dicembre si parlerà delle risorse e potenzialità del territorio per realizzare una rete tra i giovani che incontrano e/o si occupano di adolescenti.

    La concretizzazione del percorso verrà affrontata il 9 dicembre definendo le strategie per costruire questa rete a Castegnato.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY