Patitucci (Idv) contro Rolfi: banalizza quanto sta accadendo

    0

    “Quelle del vice sindaco di Brescia Fabio Rolfi sono solo superficiali generalizzazioni”. Così Francesco Patitucci, consigliere regionale dell’Italia dei Valori commenta le dichiarazioni di Rolfi che ha definito semplicemente “svogliati” gli studenti delle scuole secondarie bresciane che l’altro giorno hanno manifestato contro il decreto Gelmini.

    “Come si fa a liquidare una protesta così ampia in questo modo, aggiungendo pure che è fatta da studenti in ritardo sulle mobilitazioni, che in futuro diventeranno lavoratori altrettanto negligenti? Forse – continua Patitucci -, il vice sindaco di Brescia dovrebbe rileggere attentamente i capisaldi della riforma Gelmini”.

    “La riforma colpirà prima di tutto gli studenti e le loro famiglie con tagli enormi e classi più affollate. Non solo, molti paesini periferici resteranno senza scuola. E, come se non bastasse, spianando la strada alle fondazioni private, le università pubbliche diverranno sempre più per poveri”.

    “E questi, per qualcuno, non sarebbero motivi sufficienti per protestare… Noi di IdV, invece, chiediamo che la scuola pubblica torni ad occupare un ruolo centrale, ripristinando il tempo pieno ed intervenendo per garantire che testi scolastici e strumenti informatici siano accessibili a tutti”.

    “La vera svolta sarebbe rappresentata dalla stabilizzazione dei tanti precari che lavorano all’interno del mondo della scuola attraverso concorsi trasparenti e non ‘blindati’ per i soliti amici degli amici. Per farlo sarebbe sufficiente ricorrere al sorteggio completo delle commissioni dei concorsi”.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. …se patitucci è il prodotto della scuola italiana ce ne sono di motivi per riformarla…non si capisce neppure quando parla !

    2. Chissà perchè ad Adro fanno togliere i simboli leghisti perche politici e a Brescia abbiamo in una scuola statale un docente e membro del Consiglio d’Istituto, che è un consigliere della regione Lombardia capo gruppo in provincia di un partito POLITICO (idv) !!! certo che deve avere il dono dell ubiquità per riuscire a stare in regione in provincia e in una scuola ad insegnare!!! aahhh e pure coordinatore direttivo provinciale UIL-Scuola di Brescia!!

    3. la risposta stizzita del leghisti che precedono conferma una verità; la lega appoggia i tagli di macelleria sociale che il governo sta compiendo in tutti i settori compresa la scuola.. questo bisogna dire: altro che vicinanza alla gente !!! bene fanno gli studenti a ribellarsi. sono con voi!

    LEAVE A REPLY