Immigrati al volante, un pericolo per tutti

    0

    Stupore e preoccupazione. Non possono che suscitare questo gli ultimi dati diffusi dall’associazione “Amici sostenitori della Polizia stradale” sugli extracomunitari alla guida. Dalla ricerca, infatti, è emerso che in Italia quasi un incidente su quattro è provocato da uno straniero e – soprattutto – che un pirata della strada su quattro non è italiano. Inoltre su poco più di mille casi di aggressione agli agenti durante i normali controlli stradali, ben 400 hanno avuto per protagonisti immigrati. Numeri allarmanti, soprattutto se si considera che gli immigrati presenti in Italia – in particolare quelli con la patente – sono molti meno di quel 25 per cento. Ecco perché, ritengo, non possiamo fare a meno di avviare una riflessione su questi dati. Tanto più dopo il tragico episodio di Lamezia Terme, dove un marocchino imbottito di droga ha fatto strage di ciclisti.

    Brescia, va detto, non è un’isola felice su questo fronte. Molto spesso i nostri agenti fermano stranieri che guidano ubriachi, senza patente o con la patente falsa. E la partnership che abbiamo avviato con la Motorizzazione civile, attraverso il gabinetto scientifico della Polizia locale, ci ha permesso di individuare molti casi di persone che falsificano la patente del Paese d’origine chiedendo poi di convertirla in quella italiana. Nel report annuale sull’attività della Polizia locale forniremo qualche cifra del fenomeno. Ma nel frattempo mi sento di avanzare al Governo una proposta per risolvere alla radice il problema.

    La normativa in materia va cambiata il prima possibile, introducendo criteri più restrittivi per la conversione della patente. In molti Paesi del mondo, infatti, la cultura stradale è ben differente dalla nostra (guidare col cellulare, senza cintura o con un elevato tasso di alcol nel sangue, in certi Stati, è ampiamente tollerato), cartelli e leggi comprese. A fronte di questa situazione, poco serve spendere grandi risorse per sensibilizzare le giovani generazioni sulla sicurezza stradale, quando chi arriva dall’Africa Centrale – pochi giorni dopo l’ingresso in Italia – può mettersi alla guida senza nemmeno conoscere nemmeno le regole basilari. Prima di permetterglielo e di fare in modo che converta la sua (vera o presunta) patente in quella italiana dobbiamo fare in modo di verificare se è in grado di guidare e se conosce le regole. Per la sua sicurezza, ma anche per la nostra.

     

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. Rolfi ha ragione, alcuni guidano come se non avessero mai provato una macchina fino al giorno prima! Sono pericolosissimi!

    2. GIA\’, PERO\’ SI DIMENTICA DI DIRE CHE IL 75 PER CENTO DEGLI INCIDENTI E\’ PROVOCATO DAGLI ITALIANI.. E ALLORA CHE FACCIAMO? RITIRIAMO LA PATENTE A TUTTI?

    3. Solo io ho visto in giro più volte in centro l\’Assessore Margaroli che telefona al cellulare mentre è alla guida della sua sfavillante vespa rossa?!

    4. No, busilì. Secondo me è colpa del Governo!!

      Avete coraggio di fare polemiche e strumentalizzazioni politiche anche in materia di sicurezza stradale. Allucinante!!! Il vicesindaco ha assolutamente ragione: deve guidare solo chi è in grado di farlo!!

    5. DOBBIAMO AVERE PAZIENZA! SONO ABITUATI A CIRCOLARE A BORDO DI CAMMELLI!
      E SE ANCHE RUBANO AUTO CHE MALE C\’E\’? SE STUPRANO CHE MALE C\’E\’?
      SE HANNO INSEGNATO LA MALEDUCAZIONE AI NOSTRI FIGLI CHE MALE C\’E\’?
      SE HANNO CAPITO CHE A BRESCIA POSSONO FARE CIO\’ CHE VOGLIONO CHE MALE C\’E\’? – SIAMO RAZZISTI, DOVREBBERO METTERCI TUTTI IN PRIGIONE.. NOI SI!

    6. Però se al volante della macchina pirata ci fosse una \"neretta\" come quella della foto a fianco, Bossi sarebbe disposto a telefonare in Questura per farla uscire?
      Il confine tra la legalità e l\’illegalità per i leghisti è molto sottile … taglia 40!

    7. Ha ragione Rolfi!!! Deve avviare una riflessione sui dati e sui numeri….QUELLI DELLE CARTE DI CREDITO 😉 gnam gnam gnam…

    8. Caro signor Rolfi, alcuni giorni fa è emerso che Brescia è la capitale dello smaltimento illegale dei rifiuti pericolosi. Un dato allarmante, sia per le ricadute economiche che per quelle ambientali. Possibile che uno come lei, capace di sfornare un comunicato ogni 5 minuti, non sia stato capace di dire una sola parola su questo tema (almeno io non l\’ho vista). Sarà perché gli ordini di scuderia impongono che la (eco)mafia non esiste? Caro Rolfi, dare la caccia allo straniero è facile e porta voti (facili). Ma se non vuole solo fare propaganda ma agire per il bene della città, inizi a mettersi di traverso anche ai \"poteri forti\". In quel caso non mancherà di darle il mio plauso. Saluti.

    9. Se parlate così la maleducazione ai vostri figli non serve che la insegnino gli immigrati, siete già bravissimi voi!!!!!!!!!!!!

    10. A questo punto, acosa serve fare il corso e l\’esame di guida per prendere la patente? Tanto può guidare anche chi non conosce la segnaletica e il Codice della Strada.

    11. A chi accusa Rolfi: avete mai provato a farvi tamponare da un extracomunitario ubriaco e violento senza assicurazione?! Vi e\’ mai capitato di non voler far uscire in motorino vostra figlia perché già alcune sue amiche sono state spintonate ai semafori da cammellieri arroganti? Credete che chi picchia regolarmente moglie e figlie femmine, sniffa, si ubriaca, delinque e non porta rispetto alle nostre leggi sia poi un santarellino alla guida? Pensate che sia razzismo chiedere che si rispetti quelle norme pensate e volute da tutti per la comune incolumità? Siete favorevoli a mettere in mano a chiunque uno strumento di morte per pedoni inermi?.. Credete sia bello abitare dove lo straniero impone la sua legge? …allora non siete di Brescia! Lasciate le vostre villette nel verde e venite in città a vedere cosa succede prima di criticare!

    12. Ha ragione Rolfi
      Fanno i padroni a casa nostra senza rispettare le regole che a casa loro rispettano.
      Non è razzismo si tratta di arroganza e sfida nei confronti delle nostre regole nelle quali non si risconoscono.

    13. Sarà, ma quando incrocio una macchina che viaggia a 35 all\’ora e per questo mi fa incazzare, quando lo sorpasso e guardo dentro, 9 volte su dieci è \"colorato\".
      Quando ad un semaforo mi sorpassa il solito pirla in doppia fila che vuole passare davanti a tutti, 10 volte su 9 è a bordo di una Golf, un\’Audi, una BMW ed è di pura razza ariana.

      @Sergio, compimenti! Con il tuo commento mi hai fatto inzuppare il fazzoletto di lacrime e commozione!
      Cosa aspetti a trasferirti a Pontida?

    14. Se li sogna anche di notte gli immigrati Rolfi!
      Si arrenda pure Brescia è multietnica da tempo e la sua politica di \"bassa lega\" a il fiato corto.

    15. Questo articolo è il classico modo di manipolare i dati per dare addosso agli immigrati. I dati, se sono veri, parlano di stranieri e non di immigrati. Gli stranieri che circolano in Italia sono milioni:
      europei comunitari e non che vengono in Italia per le vacanze o per viaggi di piacere, autotrasportatori da tutta Europa e perfino dalla Turchia, stranieri residenti in Italia per le più varie ragioni (diplomatici, militari, dirigenti di multinazionali ecc.), infine anche immigrati. Dunque il problema esiste, ma se lo affrontiamo in funzione anti-immigrati, solo perché l\’ultimo grave incidente è stato provocato da un marocchino, allora dobbiamo concludere che il signor Rolfi faceva meglio a starsene zitto come fa solitamente per le cose assai più gravi che accadono a Brescia commesse dagli italiani.

    16. Non vedo quale sia il problema. Se è permesso a Rolfi di guidare Brescia, non vedo come si possa impedire ad un incapace di guidare un\’auto!

    17. MESSAGGIO CANCELLATO DALLA REDAZIONE PERCHE’ CONTENEVA INSULTI O VOLGARITA’ O CONSIDERAZIONI VERSO TERZI PASSIBILI DI DENUNCIA: INVITIAMO L’INTERESSATO AD ATTENERSI ALLE REGOLE DEL BUON SENSO O SAREMO COSTRETTI, SU RICHIESTA, A SEGNALARE L’IDENTIFICATIVO DELLA SUA CONNESSIONE A CHI DI DOVERE.

    18. Il sig. Rolfi è informato che la stragrande maggioranza di truffe è organizzata da italiani. Per questo motivo bisognerebbe perseguire per le truffe con maggiore incisività gli italiani?
      Suvvia perseguiamo i reati e non le nazionalità. Ritririamo le patenti a quanti lo meritano siano stranieri o italiani.
      PS le stesse statistiche dicono anche che la maggior parte dei ritiri di patente per guida sotto l\’effetto di droghe riguarda giovani italiani e in maggior parte vengono ritirate i sabati sera. Seguendo la logica di Rolfi dovremmo vietare ai giovani italiani di guidare il sabato.

    19. Il vicesindaco pone un problema vero… Mi sembra stupido che la politica si divida su base partitica su certi temi… Lo dico soprattutto alla sinistra, che ho votato e forse voterò ancora.

    20. Luca avrebbe ragione se Rolfi usasse lo stesso metro con tutti! Basta andare la sera del venerdì in p,le Arnaldo x vedere che quella è una zona franza x schiamazzi, ubriachi alcuni dei quali poi si mettono alla guida e per abusi di droghe. Ma di interventi dei vigili se ne vedono pochissimi.

    21. Luca hai ragione non ci si divide su questi temi, ma il problema è Rolfi.
      Io ho il massimo rispetto pur essendo di sinistra in chi si impegna e fa politica da qualsiasi parte stia, ma non di chi vuol dare un nemico al suo elettorato e usa slogan e temi che non dovrebbero appartenere a una forza politica democratica.

    22. Ma La Lega non governa a Roma. Milano e a Brescia? ma bsata balle governate da 15 anni e non cambinate un bel nulla ma lo stipendio ve lo beccate però a sbafo

    23. Tutto giusto salvo che ormai siamo sempre a dico questo contro quello. Rolfi, i lavoratori della ex Athena sono stanchi delle tue campagne, hai stretto patti col diavolo e poi te ne sei altamente lavato le mani!
      Le foto con i \"vigilantes\" (che non erano tali) a cacciare i venditori dai parcheggi. Morale: soldi ai mafiosi venuti dal sud e dalla ROMANIA per cacciare chi tirava a campare e poi non dire biff se tali LAVORATORI vigilantes non hanno visto un tolino… Beh, l\’importante, e non lo dico della Lega ma di tutti >Voi che inventate nemici ovunque, è stare attaccati al predellino che vi garantisce case, ferie, tredicesime, auto, viaggi magari in AFRICA! Un po\’ di dignità, per piacere! E rispondete quando i lavoratori rispettano le leggi, interpellano Comune e Prefettura e Voi tacete, salvo poi attaccare chi sale sulle gru. Immigrati prima, studenti poi, ma la gente comune prima o poi arriva a non farcela più dei proclami vuoti e del Vostro continuo puntare il dito verso marziani. Terroni? Superati, ora siete a Roma. Rumeni? Ora sono comunitari…. ecc. Ecc. E poi dite e Maroni firma per il ricongiungimento degli albanesi. Pienamente d\’accordo, ma ricordatevi PRIMA degli italiani ed in particolare dei BRESCIANI!

    24. Solo per trasparenza Il post delle 23.34 è di un altro Marco (se puoi differenziati grazie es: Marco 2) Grazie oppure mi differenzierò io in futuro

    25. Poveri leghisti, sono al potere da anni e parlano sempre come se fossero all\’opposizione. \"Roma ladrona\" è ormai da tempo loro, ma questo non lo sanno?

    26. Concordo pienamente…ma perchè la gente si incavola??è naturale si trovino in disagio sulle strade…per vari motivi(senza considerare quelli che girano con la birra mano)E\’ come se noi andassimo in inghilterra!!!

    27. Forse lei è male informata…verifichi chi si è dimostrato disponibile in regione lombardia a collaborare e sostenere la lotta contro le eco mafie….poi potrebbe dare aria ai denti!!

    28. QUANTE STUPIDATE SI LEGGONO TRA I COMMENTI… COME MAI SENTITE TUTTI L\’ESIGENZA DI DIRE LA VOSTRA CONTRO ROLFI? FORSE PERCHE\’ STA LAVORANDO BENE E SIETE PREOCCUPATI?

    29. Mah…può essere che io sia male informata ma mi pare che sia stato un leghista, Maroni, a dire che in lombardia la mafia non esiste. e cmq sia su questo tema non ricordo prese di posizione nette e dure di rolfi mentre il nostro vicesindaco non perde occasione per ricordarci – almeno due volte al giorno – quanto siano brutti sporchi e cattivi gli immigrati.

    30. AI CARI CONCITTADINI BRESCIANI VORREI SUGGERIRE QUALE SAREBBERO
      LE GARANZIE IN UNO STATO DI DIRITTO SE VENISSERO TOLTE LE REGOLE
      O APPLICATE AD PERSONAM! TUTTE LE NOSTRE BATTAGLIE X LA GIUSTIZIA E L\’EGUAGLIANZA VERREBBERO SEPPELLITE NELLA FOSSA DEI PIù POTENTI!
      ROLFI DIFENDE UN PRINCIPIO SACROSANTO!NELL\’INTERESSE DI TUTTI SENZA
      DISTINZIONE DI CASACCA O DI COLORE! X ASPERA AD ASTRA!!!!!!!!!!!!

    LEAVE A REPLY