La Cascina Castello restituita alla cittadinanza

    0

    La Cascina Castello, vero e proprio cuore storico di Castel Mella, è stata finalmente restituita a tutta la comunità. Domenica scorsa, infatti, una festosa cerimonia ha ufficialmente inaugurato il nuovo “volto” di quello che viene considerato a buon diritto il luogo simbolo di Castel Mella, il posto intorno al quale nel XII secolo si sono stabiliti i primi abitanti che hanno poi dato origine al paese. Portando felicemente a compimento un progetto voluto con grande forza, l’Amministrazione Comunale ha completato il recupero della cascina rurale che con il suo torrione è stata inserita nel gonfalone di Castel Mella. Lo stesso sindaco Ettore Aliprandi, nel momento del fatidico taglio del nastro, ha ribadito la sua soddisfazione per il cammino percorso e per l’importante risultato raggiunto: “Quando il nostro schieramento è stato chiamato ad amministrare Castel Mella ci siamo trovati ad ereditare un edificio decadente, lasciato andare pericolosamente a se stesso. Noi, invece, a differenza di chi ha amministrato nei decenni precedenti, non abbiamo voluto far correre il rischio di perdere un luogo simbolo a Castel Mella. Abbiamo voluto recuperare questo luogo così ricco di storia, mantenendone al tempo stesso la vocazione pubblica. Il nostro lavoro, ovviamente, è andato avanti di pari passo con la Sovrintendenza alle belle arti, cercando di mettere a disposizione dell’intera comunità un luogo nel quale riconoscersi e dalla spiccata vocazione pubblica. Questo che possiamo vedere con i nostri occhi è il risultato di questi progetti e per tutta Castel Mella l’occasione di poter contare su un nuovo, illustre biglietto da visita in più. La Cascina Castello sin dai primi tempi nei quali si hanno notizie del nostro paese è stata un punto di riferimento per tutti gli abitanti. Un legame reso sempre più saldo dalla storia che oggi noi vogliamo rendere ancora più intenso e fertile per il futuro. Non a caso nelle antiche scuderie abbiamo realizzato un ampio locale che ospiterà mostre, rassegne e momenti culturali, mentre la stanza al piano di sopra è stata messa a disposizione di alcune associazioni di Castel Mella (Rugby Castel Mella, Marinai ed Artiglieri – ndr) che avranno così una sede consona alla loro attività ed ai loro progetti. Vogliamo che questo luogo, prezioso per la storia del nostro paese, diventi uno strumento proficuo per il futuro”. Considerazioni confermate dall’assessore ai lavori pubblici Guido Bonomelli: “Questa inaugurazione non fa altro che mettere a disposizione dell’intera comunità un altro prezioso punto di riferimento e conferma il cammino che abbiamo percorso sin dall’inizio dell’esperienza amministrativa del nostro schieramento politico. Il polo scolastico, l’auditorium, la palestra Gianni Brera, gli spazi verdi come il Parco Giovanni Paolo II, il municipio e piazza Nuova non sono altro che i tasselli, insieme allo specifico impegno per la viabilità e la sicurezza stradale, di un mosaico che abbiamo voluto presentare alla nostra comunità e che oggi, con l’inaugurazione della Cascina Castello, trova un ulteriore, significativo completamento. Non abbiamo permesso che questo edificio che ha ospitato i primi, storici abitanti di Castel Mella rimanesse nell’abbandono nel quale l’aveva fatto precipitare chi ci ha preceduto nell’amministrazione del nostro paese. Abbiamo studiato un progetto con grande attenzione ed ora tutto questo è realtà, con un doveroso occhio di riguardo alla vocazione pubblica di questo posto. Il restauro è stato portato avanti con grande scrupolo e il risultato che è stato raggiunto è di sicura soddisfazione. Adesso la comunità di Castel Mella, le nostre associazioni, ma anche, più semplicemente, tutti coloro che amano ritrovarsi in questo luogo ricco di storia hanno a loro disposizione un prezioso strumento in più. Sono certo che l’intera comunità castelmellese saprà farne buon uso, facendo diventare sempre di più il Castello il simbolo del nostro paese, un simbolo che proviene dal passato, ma che ora, grazie a questo recupero, guarda con decisione e voglia di fare verso il futuro”. Subito dopo il taglio del nastro e la conclusione dei discorsi ufficiali la celebrazione si è spostata nella sala sovrastante le scuderie, dove l’Associazione Artiglieri ha celebrato con tutti i presenti la sentita festa di S. Barbara, l’ulteriore motivo di gioia che ha completato una giornata mattinata che rimarrà storica per tutta Castel Mella.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    LEAVE A REPLY