L’Ucl espelle il consigliere comunale Claudio Chiappa

    0

    L’Unione Cacciatori Lombardi (Ucl) ha espulso il consigliere comunale di Brescia Claudio Chiappa. Il movimento lo aveva più volte invitato a dimettersi dalla maggioranza che aveva tradito le aspettative dei cacciatori e a aderire al Gruppo Misto ma Chiappa, Consigliere comunale a Brescia, eletto nelle liste della Lega Nord, grazie soprattutto all’appoggio del movimento dei cacciatori, ha fatto orecchie da mercante contraddicendo ciò che aveva annunciato lo scorso 30 settembre in Consiglio. In quell’occasione infatti Chiappa, si legge in una nota dell’Ucl, “aveva promesso che nel caso in cui non si fosse raggiunto un risultato positivo sulla questione deroghe, avrebbe mutato atteggiamento nei confronti della maggioranza palesando un suo disimpegno nei confronti della compagine che regge il Comune”. Questa “incoerenza” gli è costata l’espulsione dal movimento, votata all’unanimità su proposta del Presidente dei probiviri Primo Tanfoglio. " Si tratta di un episodio sgradevole, una sorta di tradimento nei confronti dei cacciatori bresciani che lo hanno votato" ha dichiarato Carlo Bravo, Presidente di UCL. "D’ora in poi – si legge nella nota – qualsiasi dichiarazione, comportamento o atto da parte del Dott. Claudio Chiappa sarà da intendersi a titolo personale e non legato in alcun modo a UCL".

    Chiappa ha intanto annunciato una conferenza per domani, giovedì, per rispondere alle accuse.

     

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. ho l\’impressione che alcuni ns colleghi cacciatori abbiano + interesse a sparare agli umani e non alla selvaggina!
      che colpa può avere il Chiappa se il Consiglio regionale, contro le
      sue proposte e quelle della stessa LEGA nord, HA VOTATO CONTRO.
      Forse sarebbe + utile buttar fuori i rossi alleati con i verdi!!!!!!!!!!!!!

    LEAVE A REPLY