Torna Brindo con Prudenza. Al Circus e al Fura si promuove il “guidatore designato”

    0

    Venerdì 17 dicembre prenderà il via anche a Brescia (oltre che a Varese, Rimini e Trento) la quinta edizione di “Brindo con Prudenza”: durante le serate del 17 e 18 dicembre, la notte di Capodanno e il 5 gennaio, nei locali che aderiscono all’iniziativa, verrà riproposta dalla Fondazione ANIA e dalla Polizia Stradale la collaudata formula per la sensibilizzazione contro la guida in stato d’ebbrezza. Inoltre verranno rafforzati i controlli della Polizia stradale sulle direttrici dei locali di divertimento selezionati.

    “Brindo con Prudenza” nasce proprio dalla consapevolezza che gli incidenti stradali sono la prima causa di morte tra i giovani. Basti pensare che nel 2009 si sono registrate 950 vittime tra i 18 e i 29 anni e che il 42,9% di questi decessi – 408 giovani – è avvenuto tra le 22 e le 6 del mattino. Analoghe tendenze si sono rilevate nel 2009 nella Regione Lombardia dove si sono verificati complessivamente 40.100 incidenti stradali con 603 morti e 54.597 feriti: il 13,5% delle vittime della strada (82 persone) e il 20,1% dei feriti (11.007) aveva un’età compresa tra i 18 e i 29 anni. Anche sul territorio della Provincia di Brescia, nello stesso anno, sono stati registrati 3.472 sinistri con 110 morti e 4.870 feriti, mentre nel Comune capoluogo sono avvenuti 973 incidenti, con 4 morti e 1.267 feriti (Fonte: ACI-Istat). Le notti del venerdì e del sabato sono statisticamente quelle in cui si verifica il più alto numero di incidenti stradali. Nel 2009 ne sono avvenuti 12.051 – il 43,2% degli incidenti notturni totali – che hanno provocato la morte di 415 persone e il ferimento di altre 20.627 (Fonte: ACI-Istat). Completa il quadro il dato sulle contravvenzioni elevate dalla Polizia Stradale nel 2009, che mostra come su 30.871 conducenti sanzionati per guida in stato d’ebbrezza, 24.791 sono stati fermati tra le 22 e le 6 del mattino (Fonte: Elaborazione ACI-Istat su dati Ministero dell’Interno, Servizio di Polizia Stradale).

    Proprio per contrastare questa emergenza, durante i fine settimana delle festività natalizie, i ragazzi troveranno ad attenderli all’ingresso delle discoteche che aderiscono all’iniziativa – il Circus di Brescia e il Fura di Lonato – un corner “Brindo con Prudenza”, dove hostess e steward distribuiranno materiale informativo personalizzato con il claim “Stasera ci divertiamo da morire?”, un invito a pensare al rischio che si corre mettendosi alla guida dopo aver bevuto. Il personale di “Brindo con Prudenza” li inviterà successivamente a nominare il proprio “Bob”, ovvero colui che si impegna a non bere per riaccompagnare a casa gli amici in piena sicurezza. I “Bob”, riconoscibili grazie a uno speciale braccialetto con la scritta “I’m Bob”, alla fine della serata potranno verificare il proprio stato di ebbrezza tramite un etilometro monouso e decidere con maggiore consapevolezza se mettersi o meno al volante. I ‘Bob’ che avranno rispettato l’impegno di non bere riceveranno in omaggio gadget ‘Brindo con Prudenza’, che saranno regalati anche agli amici che accompagneranno a casa. In concomitanza con lo svolgimento dell’iniziativa, saranno intensificati i controlli della Polizia Stradale: se i ragazzi fermati risulteranno sobri, riceveranno dagli stessi agenti un ingresso gratuito in discoteca per il weekend successivo. Da quest’anno, verranno coinvolte dall’iniziativa le oltre 60 scuole medie superiori presenti nei comuni di Varese, Brescia, Rimini, Riccione e Trento che riceveranno il kit “Brindo con Prudenza”, con schede didattiche e materiale informativo per sensibilizzare i giovani dai 14 ai 19 anni contro la guida in stato di ebbrezza.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY