Giovani “malati” di poker. Soprattutto online

    0

    Malati di poker. Sembra questo il nuovo virus che sta contagiando i giovani bresciani. Secondo un’indagine condotta nelle scuole superiori dalla Lega Consumatori di Brescia, su 601 studenti intervistati il 55% ammette infatti di giocare d’azzardo. LUn dato che si inserisce nel quadro di una provincia che nel 2010 ha speso oltre un miliardo di euro tra scommesse, lotterie, videopoker e gratta & vinci. Ad attirare i giovani sono soprattutto le formule on line: poker soprattutto. Quel che preoccupa è anche che i giovani diventano più facilemnte degli adulti gioco-dipendenti. Il 20% degli intervistati sono giocatori compulsivi, faticano cioè ad allontanarsi dal gioco, ma ancora non ne sono schiavi. Il 5% invece è considerato giocatore patologico; ovvero vede il gioco come una necessità.  

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. Purtroppo è così. E\’ una situaizone difficile e da non sottovalutare, Parlo per esperienza personale, meglio star lontani da certe cose

    2. Me è possibile che gente come Totti o Buffon si presti a pubblicizzare siti di giochi d\’azzardo??? Ma con tutti i soldi che hanno, non potrebbero scegliere meglio???? Sono campioni affermati, punti di riferimento per molti ragazzi! Mi sembra una cosa molto pericolosa

    LEAVE A REPLY