Giovani “malati” di poker. Soprattutto online

    0

    Malati di poker. Sembra questo il nuovo virus che sta contagiando i giovani bresciani. Secondo un’indagine condotta nelle scuole superiori dalla Lega Consumatori di Brescia, su 601 studenti intervistati il 55% ammette infatti di giocare d’azzardo. LUn dato che si inserisce nel quadro di una provincia che nel 2010 ha speso oltre un miliardo di euro tra scommesse, lotterie, videopoker e gratta & vinci. Ad attirare i giovani sono soprattutto le formule on line: poker soprattutto. Quel che preoccupa è anche che i giovani diventano più facilemnte degli adulti gioco-dipendenti. Il 20% degli intervistati sono giocatori compulsivi, faticano cioè ad allontanarsi dal gioco, ma ancora non ne sono schiavi. Il 5% invece è considerato giocatore patologico; ovvero vede il gioco come una necessità.  

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. Me è possibile che gente come Totti o Buffon si presti a pubblicizzare siti di giochi d\’azzardo??? Ma con tutti i soldi che hanno, non potrebbero scegliere meglio???? Sono campioni affermati, punti di riferimento per molti ragazzi! Mi sembra una cosa molto pericolosa

    Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

    Per favore lascia il tuo commento
    Per favore inserisci qui il tuo nome