Una borsa di studio per ricordarlo

    0

    Vittima innocente a soli 17 anni. Per non dimenticare Luca Cottarelli, assassinato come il padre Angelo e la madre nella tragedia di via Zuaboni, l’estate di ormai 4 anni fa, gli zii Mario Cottarelli e Piera Bozzoni hanno istituito una borsa di studio destinata ogni anno ai tre studenti più meritevoli dell’Istituto Piamarta in città.

    Luca frequentava con profitto la scuola, era decisamente curioso e avido di apprendimento e aveva una passione particolare per l’informatica, che avrebbe voluto diventasse la sua professione futura. Invece per lui la sorte ha destinato ben altro. Il ricordo del ragazzo allegro e positivo però rimarrà sempre nella testa di chi l’ha conosciuto, e grazie alle borse di studio anche chi non l’ha conosciuto di persona potrà sapere la sua storia e il triste modo in cui è stata interrotta.

    Il premio per ogni studente-modello è di 500 euro, un piccolo aiuto per affrontare le spese scolastiche. Ricordando Luca.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    LEAVE A REPLY