Canton Mombello lager: è il più affollato di tutta la Lombardia (domanda: che fine ha fatto il nuovo carcere?)

    0
    Bsnews whatsapp

    Canton Mombello è il carcere più affollato della Lombardia. Con un indice di presenze del 173 per cento rispetto alla capienza, infatti, il penitenziario bresciano stacca nettamente le strutture di Busto Arsizio (149 per cento) e San Vittore (124). A dirlo sono i dati diffusi nelle scorse ore dalla Uil Penitenziari tramite il segretario Eugenio Sarno. Stanto ai numeri, al 31 dicembre 2010 in Lombardia erano presenti 9412 detenuti (8786 uomini, 626 donne), 3766 detenuti in piu’ rispetto alla capacita’ ricettiva massima degli istituti di pena lombardi, con una media di sovraffollamento al 66 per cento. Inoltre nel 2010 nei penitenziari della Lombardia si sono verificati sei suicidi (uno a Brescia), 108 tentati suicidi e 578 atti di autolesionismo. Un quadro drammatico, che fa sorgere spontanea una domanda: che fine ha fatto il progetto del nuovo carcere di cui le amministrazioni bresciane parlano da decenni?

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    UN COMMENTO

    1. Prendendo le distanze da Padanus posso dire che l\’amministrazione Paroli sta lavorando anche su questo fronte per risolvere il problema lasciato da Corsini.

    2. Io credo che la qualità delle carceri sia uno dei parametri su cui si misura il livello di civiltà di un Paese e di una comunità e noi oggettivamente siamo tra i più incivili. Andatevi a leggere l\’ultimo report del garante Fappaini su quanto succede a Canton Mombello.

    3. Se \"lavori forzati\" vi suona male allora propongo quelli: \"socialmente utili\"… Perché?! Non si potrebbe fare che si istituisca una lavanderia o simile attività con cui guadagnarsi privilegi dietro le sbarre, fare qualcosa per la città e magari imparare un lavoro?! Lo trovate così assurdo?! Non ci sono solo pietre da spaccare.. Sarebbero tanti i lavori che, con reciproco vantaggio, i carcerati potrebbero fare… Sveglia! E\’ ora di basta col buonismo… Senno\’ smetto anch\’io di cercare lavoro e vado a farmi mantenere dallo Stato…

    4. forse padanus si riferisce anche ai delinquenti (coloro che commettono reati penali) della sua parte politica? maroni condannato per aver morsicato un poliziotto, bossi condannato per finanziamento illegale del partiti, borghezio per aver dato fuoco all\’abitazione di stranieri e così via…

    5. Dato che una grossa parte della popolazione carceraria è costituita da extracomunitari sarebbe sufficiente un accordo internazionale dove chi commette un reato in un paese straniero scontasse la pena nel paese d\’origine.

    6. la nostra amministrazione carceraria non è in grado di avviare i detenuti al lavoro, così come sarebbe previsto, e come gli stessi generalmente chiedono. Invece il lavoro, in carcere, è considerato un privilegio, dal quale la gran parte dei detenuti, pur chiedendolo, sono esclusi. altro che farsi mantenere dallo stato: chiunque conosca il carcere sa che i detenuti vorrebbero lavorare; e sa anche che lavoro, socialità, percorsi rieducativi e misure alternative abbattono la recidiva sotto il 3%. E\’ una materia: bisognerebbe parlarne con cognizione di causa.

    RISPONDI