Pd compatto contro Rolfi: annullare le elezioni della consulta della Stazione

    0

    Riportiamo di seguito il comunicato con cui il Pd cittadino chiede di annullare le elezioni della consulta della Stazione.

    ECCO IL TESTO: 

    Il Partito Democratico ritiene necessario annullare l’esito delle elezioni della Consulta della Stazione.

    Appaiono infatti evidenti alcuni fatti:

    la partecipazione al voto è stata disastrosa e delegittima di per sé l’organo individuato (ha votato il 9 % degli aventi diritto al voto);

    è apparsa chiara la volontà politica di pilotarne il fallimento e di rendere questo appuntamento privo di coinvolgimento popolare (scarsa pubblicizzazione dell’evento; l’aver fissato la data della presentazione delle candidature tra Natale e Capodanno; il luogo delle votazioni, ovvero un ufficio della Polizia Municipale);

    la volontà pervicace di escludere i commercianti presenti nella zona e gli immigrati regolarmente residenti (operazione voluta dal Vicesindaco dopo che il Consiglio di circoscrizione aveva votato all’unanimità il diritto di elettorato attivo e passivo ai residenti non agli iscritti nelle liste elettorali).

    Il risultato è stato un clamoroso flop, dal quale si esce organizzando delle “vere”elezioni democratiche della Consulta della Stazione.

    Con la democrazia non si può scherzare e perciò occorre correre ai ripari. Chi ha combinato questo pasticcio è bene che permetta di correggere questi disastrosi fatti, pena la totale insignificanza e delegittimazione di un organismo che poteva essere un utile strumento di consultazione per migliorare le condizioni di una zona della città critica e che non ha fatto per nulla passi positivi in avanti, come ha dichiarato recentemente il Presidente dell’attuale Consulta Poli.

    Altrimenti se la Circoscrizione Centro e la Giunta in Loggia non ritorneranno sui propri passi si avvalorerà la tesi di chi considera queste scelte funzionali ad addomesticare le Istituzioni ai propri comodi politici.

    Giorgio De Martin Segretario Cittadino Pd

    Emilio Del Bono Capogruppo PD Comune di Brescia

    Giuseppe Tognazzi Capogruppo PD Circoscrizione Centro

    Mattia Datteri Coordinamento Eletti PD nelle Circoscrizioni  

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. ..il pd in circoscrizione aveva condiviso questa consulta con l’esclusione dei commercianti, il periodo di votazione ed anche il luogo….ipocriti su tutto…

    2. Caro Gigetto, chi cambia cosa? S’informi presso i Consiglieri di Circoscrizione (Delibera n° 24). L’emendamento della Lega che prevedeva di limitare la composizione della Consulta “ai cittadini residenti di nazionalità italiana” è stato respinto da tutti, centro destra e centro sinistra, con 16 voti contro 1, con l’eccezione dei tre leghisti (che non hanno partecipato al voto). Quindi sono rimasti l’art. 3 e l’art 5 delle “Norme di funzionamento”, quelli originari, che facevano riferimento, per l’elettorato attivo e passivo, al solo requisito di “cittadini residenti”. Nella discussione poi il presidente Bonardi aveva confermato che l’elettorato passivo ed attivo comprendeva “i cittadini residenti” e quindi non solo quelli iscritti nelle liste elettorali. Successivamente, il colpo di mano del vicesindaco Rolfi, che ha imposto (senza che neppure la Circoscrizione fosse coinvolta) una diversa modalità di voto, che per le Consulte non trova appigli in nessun regolamento o legge.
      Chi ha cambiato le carte in tavola? Non il PD, ma Rolfi (il chi) e la norma (il cosa) per le elezioni della Consulta della Stazione, così com’era stata votata (16 a 1) dalla Circoscrizione.
      Quindi bene hanno fatto il gruppo consiliare e circoscrizionale, nonchè la segreteria cittadina del PD a chiedere nuove elezioni. Perchè, considerato anche il numero dei partecipanti, sono state purtoppo un gran pasticcio. E non per colpa dell’insensibilità dei cittadini, come sostiene Rolfi.
      Cordialmente.
      Claudio Bragaglio (PD), vicepresidente Commissione Partecipazione.

    3. ..e bene ha fatto..perchè mai devono votare gli stranieri…ma a parte questo, guardi bragaglio che ai cittadini non interessa nulla di consulte e circoscrizioni. i problemi della gente sono altri, non perdete tempo in queste piccole cose.

    4. Pd compatto. Ah ah ah ah ah ah ah aha ahAh ah ah ah ah ah ah aha ahAh ah ah ah ah ah ah aha ahAh ah ah ah ah ah ah aha ahAh ah ah ah ah ah ah aha ahAh ah ah ah ah ah ah aha ahAh ah ah ah ah ah ah aha ahAh ah ah ah ah ah ah aha ahAh ah ah ah ah ah ah aha ahAh ah ah ah ah ah ah aha ahAh ah ah ah ah ah ah aha ahAh ah ah ah ah ah ah aha ahAh ah ah ah ah ah ah aha ahAh ah ah ah ah ah ah aha ahAh ah ah ah ah ah ah aha ahAh ah ah ah ah ah ah aha ahAh ah ah ah ah ah ah aha ahAh ah ah ah ah ah ah aha ahAh ah ah ah ah ah ah aha ahAh ah ah ah ah ah ah aha ahAh ah ah ah ah ah ah aha ah

    5. è importante che tutti i cittadini possano votare ed essere coinvolti in una iniziativa volta a favorire la partecipazione. negozianti e stranieri compresi. ma alla lega non interessa la partecipazione della gente. loro vogliono la delega in bianco ed il disimpegno: "ghe pensi mi"

    6. certo allora coinvolgiamo anche i pendolari, visto che in stazione ci transitano tutte le mattine!!ha ragione rolfi…e poi è inutile che vi riempiate la bocca di partecipazione, si vede in generale quanto delle circoscrizione gliene importi alla gente!!

    7. Qui non è questione di chi ha ragione ma di democrazia. La circoscrizione vota ad ampia maggioranza e Rolfi da solo cambia le regole.. questo è ciò che non và nella Lega "Se ho i voti per fare come dico io bene altrimenti non rispetto le decisioni …." complimenti!! poi ognuno è libero di pensarla come meglio crede…

    8. Ma cosa dice il PD???? Ho chiesto la delibera e ho letto che il PD ha votato a favore del Regolamento che prevedeva che non vi potessero essere i commercianti….invece ora??? Fa comodo cambiare bandiera??? I soliti… E poi…che consiglieri che avete in Circoscrizione…il capogruppo non sa quello che ha votato….mah….

    9. Le elezioni sono elezioni..anche se c’è una bassa affluenza…
      finalmente un pò di democrazia, basta con i finti comitati gestiti da uno/due/tre persone…
      La gente è stata invitata ad andare a votare ma forse, per il grande interesse della res-pubblica…ha pensato che fosse meglio non andare a metterci la faccia e la firma…Vergogna PD!!! Solo strumentalizzare le questioni. Mai una volta che siate propositivi prima che le cosa succedano, non quando sono successe e tutti siamo capaci di dire "però se avessimo fatto così"…Vergogna e la città vi ha capito…infatti siete all’opposizione e secondo il Sole 24 ore, forse lo rimarrete ancora un pò!!!
      Bravo Rolfi, Bravo Bonardi e bravi i consiglieri di circoscrizione che ci hanno dato la possibilità di esprimere il nostro voto democraticamente!!!

    LEAVE A REPLY