Pizzicato mentre ruba in casa: è un ragazzino (nomade) si soli 15 anni

    0

    E’ un giovane cittadino serbo, di soli quindici anni, domiciliato a Milano presso un campo nomadi, il ragazzo che nella serata di ieri, alle ore 18.10 circa, è stato sorpreso a rubare all’interno di un’abitazione in via Rinaldini.

    A sorprenderlo gli stessi padroni di casa che, rientrati dal lavoro, lo hanno trovato mentre frugava nei cassetti del loro mobilio in camera da letto.

    Con lui, una ragazza che è riuscita a fuggire portando via con sé un bottino di tutto rispetto.

    Non quantificato ancora nel suo ammontare preciso, il maltolto consiste di numerosi monili (anelli, collane, bracciali ed orecchini in oro) e cinque orologi di marche diverse.

    L’esame radiografico presso gli Spedali Civili di Brescia ha fatto luce sull’età anagrafica del ragazzo, sprovvisto di documenti.

    Quindicenne, lo straniero è stato arrestato per furto aggravato in concorso con persona rimasta ignota ed associato, già nella serata di ieri, alla Casa Circondariale Beccaria di Milano.

    Attualmente in corso le indagini per l’identificazione della complice.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. Ma poverini..perche’ arrestarli?Non e’ assolutamente vero che rubano, probabilmente si trovavano li per puro caso…la colpa deve ricadere sui propietari che magari per sbadataggine hanno lasciato incustoditi all’interno della loro casa gli oggetti di valore.Devono sopravvivere pure loro, bisogna capirli, il lavoro e’ duro e non adatto a questi poveri nomadi…..proporrei come risarcimento morale per averli arrestati ingiustamente, di regalargli un bel appartamento a Milano !!!

    LEAVE A REPLY