Truffatore chiuso in casa: preso!

    0
    Bsnews whatsapp

    Uno in meno. Chissà se, dato il suo curriculum, aveva compiuto altri raggiri a danni di anziani soli in città. Chissà se utilizzava sempre la tattica di presentarsi come l’amico del figlio della vittima di turno. Saranno gli inquirenti a stabilirlo. Di tempo ne avranno visto che per un po’ starà in carcere.

    Il truffatore in questione si chiama Emilio Piovanelli. 56 anni, originario di Pavone Mella ma residente in città, ben noto alle forze dell’ordine (sul suo capo una condanna a sei anni per per cumulo di pena). Ha scelto la sua vittima in via San Rocchino, una signora di 89 anni. E’ entrato in casa dicendole di essere caro amico di suo figlio, e chiedendole, molto gentilmente, del denaro che avrebbe in un secondo momento restituito. Peccato che proprio mentre andava in scena la truffa il figlio della donna è entrato in casa, e sentendo il dialogo tra la madre e Piovanelli ha pensato bene di chiamare una volante, e chiudere in casa l’uomo. Poi ha raggiunto l’uomo, ed ha chiesto spiegazioni. Il truffatore ha detto di essersi confuso, di avere suonato nella casa sbagliata. Ha cercato di farsi aprire la porta chiusa a chiave, ma il figlio della vittima non si è lasciato impietosire.

    All’arrivo degli agenti Piovanelli ha fornito un nome falso, ma i poliziotti non ci sono cascati.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    RISPONDI