Rifiuti zero. E’ possibile?

    0
    Bsnews whatsapp

    Il tavolo tematico "Rifiuti Zero“ della Consulta per l’ambiente presenta i risultati di un’intervista rivolta a 150 famiglie bresciane.

    IL PRESENTE NON PUÒ ASPETTARE. DALL’EDUCAZIONE AMBIENTALE ALL’ATTIVAZIONE AMBIENTALE.

    Giovedì 27 gennaio 2011, Ore 16:30 – Auditorium Museo di Scienze Naturali di Brescia, via Ozanam, n° 4.

    COMINCIAMO OGGI LA TRANSIZIONE
    Gli adulti di domani non possono intervenire sul degrado di oggi: l’educazione ambientale in classe è utile, ma non basta; dobbiamo trasformarla in un trampolino per stimolare tutta la comunità ad attivarsi. La transizione verso la città sostenibile passa per la riappropriazione dei luoghi e la gestione comune degli spazi. Solo vivendo l’esperienza della partecipazione nell’analisi dei problemi, nella progettazione delle soluzioni e nella loro realizzazione si può realizzare il cambio culturale necessario per concretizzare la città sostenibile.

    NON SOLO RIFIUTI
    "ALTREVIE" si concentra sulla gestione sostenibile dei rifiuti, ma si occupa anche di un modello diverso di cittadinanza attiva nella cura dell’ambiente, la nostra casa comune. I processi d’acquisto delle famiglie, la raccolta differenziata, il compostaggio domestico, la cultura del riuso e dell’usato, il sistema di gestione dei rifiuti in funzione a Brescia e le alternative, le azioni che si possono realizzare per ridurre i rifiuti a monte, convinzioni, atteggiamenti e disponibilità all’attivazione ambientale da parte dei cittadini: questo e molto altro nella presentazione della ricerca condotta su 150 famiglie bresciane.

    L’incontro è organizzato dall’Associazione Italiana Insegnanti di Geografia – Sezione Provinciale di Brescia nell’ambito del corso interdisciplinare di aggiornamento e formazione rivolto agli insegnanti delle Scuole di ogni ordine e grado „POLITICHE E BUONE PRATICHE PER UNA SOSTENIBILITÀ URBANA“.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    RISPONDI