Da Brescia 10mila euro per aiutare le imprese artigiane vicentine colpite dall’alluvione

    0

    E’ arrivata dove serve la solidarietà artigiana. Oggi nella sede di Confartigianato Vicenza, il presidente dell’Associazione Artigiani della provincia di Brescia, Enrico Mattinzoli, ha consegnato ai dirigenti della consorella vicentina i 10mila euro raccolti dagli artigiani bresciani a favore delle imprese colpite dalla recente alluvione, somma destinata a contribuire al fondo creato dall’associazione berica per sostenere direttamente le attività danneggiate e le loro comunità. Insieme al presidente Mattinzoli anche il direttore Paolo Gerardini e il vicedirettore Paolo Carrera. A ricevere il contributo sono stati il vicepresidente provinciale Agostino Bonomo e il presidente del Mandamento di Vicenza Carlo Crestani che, nel ringraziare i colleghi bresciani, hanno messo in rilievo l’importanza di un gesto che ricorda a tutti come l’emergenza non sia finita. «Quando accadono calamità – hanno sottolineato Bonomo e Crestani – c’è il rischio che, superato lo slancio iniziale e spentisi i riflettori, ci si dimentichi che le necessità di aiuto non cessano. Nel nostro caso, dobbiamo accompagnare le aziende e i loro territori a riprendersi in pieno». L’incontro e la consegna odierni hanno segnato l’arrivo in porto di un’onda lunga partita nelle ore successive alla notizia dell’alluvione in Veneto, quando la direzione dell’Associazione Artigiani della Provincia di Brescia si è attivata subito, a nome dei suoi iscritti, aprendo un filo diretto con Confartigianato Vicenza. «La solidarietà è uno dei caratteri distintivi più marcati della nostra associazione – ha spiegato il presidente Enrico Mattinzoli – e anche in questo caso, di fronte alle difficoltà di tante piccole e medie imprese, ci siamo messi in moto per poter far arrivare fondi dove necessario». Uno spiccato senso di appartenenza alla categoria e uno spirito di collaborazione e sostegno che già in passato hanno dato segni tangibili. Nel 1994 l’Associazione era stata al fianco delle imprese piemontesi alluvionate, fornendo il giorno dopo il disastro acqua, pale e cariole per contrastare l’emergenza. Nel 2000 l’Associazione Artigiani è stata al fianco delle famiglie di Bovezzo colpite dall’esplosione di una palazzina nel cuore del paese e ancora nel 2004 gli Artigiani bresciani sono stati al fianco degli associati che hanno visto le proprie attività danneggiate dal sisma che ha colpito la zona del lago di Garda e della Valsabbia.

    Nei giorni immediatamente successivi all’alluvione del Veneto, Confartigianato Vicenza ha avviato un censimento tra i propri iscritti, rilevando che erano circa 150 le imprese danneggiate dagli allagamenti e dal fango. In poche ore si è riusciti ad attivare un fondo di solidarietà a cui hanno potuto attingere 124 realtà produttive bloccate dall’acqua e che, grazie al sostegno degli Artigiani, hanno potuto riprendere rapidamente la propria produzione. Oggi il denaro portato dall’associazione Artigiani della Provincia di Brescia arriva a dare un ulteriore contributo al fondo che continuerà così a sostenere le aziende in difficoltà

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    LEAVE A REPLY