Preziosissimo pari a Udine

    0

    Grande intensità di gioco, buona organizzazione in campo e aggressività. Ma soprattutto la giusta mentalità. Ecco le armi che hanno consentito al Brescia di Iachini di cogliere il secondo pareggio esterno consecutivo, sul campo di quell’Udinese che alla vigilia metteva paura. Un solo punto, ma meritato, non abbiamo rubato nulla. Ed è prezioso, anche in vista del Lecce che sfidiamo domenica prossima in casa, e che ieri ha inaspettattamente battuto la Juventus.

    Ecco le parole del mister, dal sito del Bresciacalcio: “Oggi ho visto un Brescia diverso rispetto alla partita con la Lazio. E’ stato diverso l’approccio e non abbiamo commesso alcuni errori che avevano contraddistinto la prima mezz’ora di domenica scorsa. Questa settimana abbiamo potuto preparare meglio la partita anche grazie al recupero di alcuni infortunati oltre che dei nazionali. Con l’Udinese ho visto una squadra con personalità, brava nel riproporsi e nell’aggredire gli spazi e che non ha corso grandi rischi eccezion fatta per qualche mischia. Ci è mancato qualcosa nell’ultimo passaggio in fase di rifinitura, ma la squadra ha dato impressione di esserci e questa credo sia la cosa più importante. Siamo riusciti a fare una prestazione importante su un campo difficile: dobbiamo ripartire da qui”.
    Sulla sostituzione di Diamanti: “Alessandro è un giocatore come Caracciolo, Eder, Possanzini e Lanzafame, tutti importanti. E’ chiaro che di volta in volta si devono fare delle considerazioni e delle scelte. In questo caso ho pensato di inserire un giocatore con caratteristiche maggiormente offensive rispetto alle sue. Io faccio l’allenatore e devo fare delle scelte. Mi è stato riferito che Alessandro non ha preso bene la sostituzione. A questo rispondo dicendo che tra me e lui c’è un ottimo rapporto e che non ho assolutamente rilevato in lui un atteggiamento negativo al momento del cambio. Anzi, vorrei sottolineare che Alessandro è rimasto lì con noi in panchina fino al termine della gara per sostenere i compagni di squadra: per questo gli faccio i complimenti”.

    Il tabellino:
    UDINESE-BRESCIA 0-0
    UDINESE (3-5-2): Handanovic; Benatia, Zapata, Domizzi; Isla, Inler (31′ st Abdi), Pinzi, Asamoah, Armero; Di Natale, Denis (24′ st Corradi). (A disposizione: 6 Belardi, 4 Cuadrado, 13 Coda, 19 Badu, 26 Pasquale). Allenatore: Francesco Guidolin.
    BRESCIA (3-5-1-1): Arcari; Zebina, Bega, Zoboli; Zambelli, Kone, Filippini (32′ st Vass), Zanetti, Berardi; Diamanti (12′ st Eder); Caracciolo. (A disposizione: 12 Leali, 16 Mareco, 17 Baiocco, 20 Accardi, 36 Lanzafame). Allenatore: Giuseppe Iachini.
    ARBITRO: Bergonzi di Genova.
    Note: Cielo parzialmente nuvoloso, terreno in buone condizioni. Spettatori 13.000 circa. Temperatura 6°-7°. Ammoniti: Zebina (46’ pt BRE), Kone (10’ st, BRE), Domizzi (33’ st, UDI), Zanetti (37’ st, BRE), Pinzi (38’ st, UDI), Bega (42’ st, BRE). Calci d’angolo: 3-1 per l’Udinese. Recupero: 1’ e 5’.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY