‘Ndrangheta, Draghi rilancia l’allarme della Dna: “In Lombardia l’infiltrazione delle cosche avanza”

    0

    ‘Ndrangheta padrona in Lombardia. Dopo la denuncia della Direzione nazionale antimafia di pochi giorni fa, oggi anche il governatore della Banca d’Italia Mario Draghi lancia l’allarme. “In Lombardia l’infiltrazione delle cosche avanza, come ha recentemente avvertito la Dna” ha detto il governatore intervenendo all’Università degli Studi di Milano nel corso di un convegno sulle mafie a Milano e nel nord. ”Le denunce per associazione a delinquere di stampo mafioso – ha proseguito Draghi – si sono concentrate fra il 2004 e il 2009 per quattro quinti nelle province di Milano, Bergamo e Brescia”.

    In materia di riciclaggio, ha spiegato ancora Draghi, “la distribuzione territoriale delle operazioni segnalate come sospette è correlata con i livelli di reddito: in Lombardia, da cui origina il 20% del pil italiano, si concentra un’analoga quota di segnalazioni”, mentre appare “sorprendentemente piccolo” il numero di segnalazioni da alcune aree di tradizionale insediamento mafioso: “è possibile che i soggetti potenzialmente segnalanti subiscano in quelle aree una particolare pressione ambientale”.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    LEAVE A REPLY