Al via Cinquenovanta Schermi d’Animazione, si parte stasera con i disegni dei bimbi dal 1966 al 2010

    0

    Si apre questa sera la quinta edizione di Cinquenovanta schermi d’animazione, il festival che coinvolge autori e spettatori del cinema d’animazione dai 5 ai 90 anni (leggi qui). Il tema dell’edizione 2011 sarà il tempo: il tempo che scorre inesorabile ma anche il tempo che ogni tanto ci aspetta, il tempo come passaggio o come immobilità, il tempo della vita e della rappresentazione. Non a caso il logo di quest’anno è composto dai pulsanti play, stop, pausa, avanti, indietro…che, come scrive Vincenzo Beschi, presidente di Avisco nella sua introduzione al catalogo del festival, possono permettersi il lusso di giocare con il tempo.

    E proprio al gioco fa riferimento anche l’evento inaugurale della rassegna: questa sera alle 20, alla fondazione PinAC di Rezzato (via Disciplina 60) Cinquenovanta prenderà il via con la mostra “Nel ritmo del tempo. Spostarsi, comunicare, giocare, vivere tra velocità e lentezza”. Si tratta di una galleria di immagini prodotte da bambine e bambini di tutto il mondo dal 1966 al 2010.Scelte fra seimila opere, le 49 esposte raccontano e interpretano i tanti tempi in cui si compone e scompone la vita. Tra i lavori: Tempo dell’attesa sicura, dei giorni di vita, della corsa sfrenata, Tempo di essere malati e annoiati, di dare un calcio al pallone, della nonna che dorme, del pensiero e della concentrazione, del gioco d’azione, Tempo del giorno di festa, della banda che suona, della semina in risaia, dell’inverno nevoso, del grigio e del vuoto, della tempesta marina, del tramonto del sole, di una sera d’estate, della notte stellata e tanti altri. La mostra rimarrà aperta fino al 31 ottobre 2011. Apertura al pubblico: dal martedì alla domenica ore 9:30 – 12; sabato e domenica 15 – 18. In altri orari su appuntamento. Alle 21 verrà poi presentato UMANIMATI un video fatto con i piedi e non solo. Si tratta di un lavoro realizzato dalla classe IB della Scuola secondaria di I grado “Giacomo Perlasca” di Rezzato. Progetto/laboratorio Interfacce promosso da Avisco in collaborazione con PinAC e finanziato dalla Provincia di Brescia – Bando Associazionismo 20101/2011. 

    L’ingresso alla serata, come a tutti gli eventi di Cinquenovanta è gratuito. Tra gli eventi più attesi la mostra della regina della plastilina Fusako Yusaki (inaugurazione mercoledì 23 marzo alle 18 presso Laba – piazza del Foro 2) e le proiezioni de L’illusionniste di Sylvain Chomet (sarà presente l’autore) film candidato agli Oscar 2011 come miglior lungometraggio di animazione.

     

     

    IL FESTIVAL

    Cinquenovanta Schermi di animazione, nasce nel 2007 da un’idea di Elena Pasetti e quest’anno giunge alla sua quinta edizione. Qui grandi autori e autori bambini hanno avuto la possibilità di incontrarsi e confrontarsi, di mostrare i propri lavori ad un pubblico curioso di tutte le età. Michel Ocelot, Bruno Bozzetto, Fusako Yusaki, Eric Serre, Enzo D’Alò, Silvia Pompei, Marco Risi sono alcuni degli autori che in questi anni sono venuti a trovarci. IO CI METTO LA FACCIA, W LE DIFFERENZE, LE REGOLE DEL GIOCO sono i titoli delle passate edizioni: mostre, proiezioni, incontri, laboratori a cui hanno partecipato le scuole del territorio, dall’Infanzia fino alle Secondarie, gli insegnanti e gli educatori, gli studenti e gli appassionati di cinema d’animazione. Cinquenovanta è inoltre partner di numerose iniziative che si propongono di mescolare le produzioni in animazione degli autori con quelle realizzate in contesto educativo a Senago, Venezia, Bologna e Bari.

    Sul flickr è possibile trovare gli album fotografici delle passate edizioni e giorno per giorno le foto scattate NEL RITMO DEL TEMPO. www.flickr.com/photos/pinacotecarezzato. Aggiornamenti in tempo reale su tutti gli appuntamenti del festival sulla pagina Facebook di Cinquenovanta.

     

    GLI ORGANIZZATORI

    AVISCO – Audiovisivo Scolastico

    Avisco – Audiovisivo Scolastico è un’associazione per la ricerca, la sperimentazione e l’aggiornamento sugli audiovisivi in ambito scolastico-educativo. Costituita a Brescia nel 1986 per iniziativa di un gruppo di insegnanti e direttori didattici, realizza percorsi con bambini e ragazzi all’interno di progetti assistiti con scuole, agenzie educative, enti ed istituzioni con particolare attenzione all’aspetto mediatico. Avisco, oltre ad organizzare eventi culturali sul tema dell’alfabetizzazione mediatica e del cinema d’animazione, si occupa di percorsi formativi rivolti ad insegnanti ed educatori soffermandosi sulla ricerca dell’uso creativo e consapevole della videocamera, insieme alla proposta di percorsi guidati di lettura cinematografica per giovani e adulti. L’associazione, inoltre, produce video di carattere educativo-didattico in collaborazione con istituti scientifici e istituzioni pubbliche. Dal 1992 gestisce la Mediateca provinciale di Brescia. Nel 1997 è socio fondatore del CIAS, Coordinamento italiano Audiovisivi a Scuola e nel 2008 dell’EAN – European Animation Network. Avisco ha anche una pagina su facebook e un canale youtube.

    www.avisco.org

     

    Fondazione PInAC

    La Fondazione PInAC – Pinacoteca Internazionale dell’Età Evolutiva “Aldo Cibaldi” di Rezzato – è la casa dei disegni dei bambini e delle bambine del mondo. In cinquant’anni di attività ha conservato e valorizzato le 6.000 opere espressive dell’infanzia provenienti da 54 Paesi realizzate con matite, colori e pennelli. Negli ultimi anni, questo prestigioso centro di creatività, ha arricchito la sua proposta culturale con l’aiuto di pennelli elettronici offerti dalle tecnologie video-multimediali. PInAC, insieme al suo staff di artisti e all’associazione Avisco, realizza esperienze e promuove riflessioni.

    www.pinac.it

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY