Exa, sabato l’inaugurazione. Nel 2011 segnali di ripresa del mercato

0
La rassegna dedicata alle armi, Exa
La rassegna dedicata alle armi, Exa

Fervono gli ultimi preparativi per l’apertura ufficiale della trentesima edizione di EXA, la mostra internazionale dedicata alle armi sportive, security e outdoor. Il Salone inaugura sabato 9 aprile alle ore 9.30 e si conclude martedì 12 aprile. A Brescia saranno presenti pressoché tutti i produttori italiani di armi ed accessori e gli importatori dei più qualificati marchi stranieri.

 

EXA, con i suoi oltre 40.000 visitatori, rappresenta la più importante vetrina per mostrare all’utilizzatore finale i prodotti e le novità che normalmente non vede in armeria, è la manifestazione più importante in Italia un appuntamento obbligato per tutti. E’ questa consapevolezza che induce gli operatori del settore e gli appassionati a non mancare l’appuntamento con la fiera.

 

Il mercato ha vissuto un momento non esaltante, ma c’è sempre grande interesse e la presenza ad EXA, dei più noti marchi di settore, è un tributo agli appassionati e al loro desiderio di vedere prodotti pregiati o rari. Exa detiene da trent’anni il primato di palcoscenico sul quale presentare le novità di prodotto al grande pubblico.

 

Saranno quindi tutti presenti i marchi che già l’anno scorso lanciarono in occasione della fiera le loro novità. Nel campo specifico delle armi, tra i 284 espositori che hanno confermato la propria presenza figurano, tra gli altri, Beretta con i marchi della holding (Benelli, Franchi, Tikka, Sako, Stoeger, Uberti e Burris), Bernardelli, Breda, Cosmi, Fabarm, Fausti, Pedersoli, Pietta, Rizzini, Tanfoglio, Zoli.

Dal mercato estero non mancheranno Browning, Caracal, Gamo, Infinity, Para Ordnance, Remington, Ruger, Sig Sauer, Smith & Wesson, STI, Walther e Winchester, rappresentati dai rispettivi importatori.

Nel settore degli accessori e dei servizi saranno presenti le più importanti realtà nazionali e, tramite le rispettive rappresentanze, quelle straniere dei segmenti di arcieria, munizionamento e ricarica, accessori, ottiche, coltelleria, abbigliamento, articoli per le attività outdoor, turismo venatorio, a cui Exa 2011 dedica un’area specifica per la caccia in Canada, 8 tour operator saranno presenti per illustrare al pubblico di appassionati le ricchezze naturali dell’Ontario.

La presenza di sempre più numerose aziende, nonostante una globale contrazione del mercato e la crisi economica, conferma che il prodotto italiano continua a mantenere un peso molto importante sul mercato, sia nazionale che internazionale, grazie all’elevata qualità delle sue realizzazioni, rafforzandosi in nuovi settori oltre a quello classico della caccia. Il Made in Italy continua a rappresentare un valore aggiunto che permette ai produttori nazionali di resistere alla crisi, magari rivolgendosi con successo ai nuovi mercati emergenti. I primi dati ufficiali relativi alla produzione nazionale del 2011 confermano queste impressioni e una decisa ripresa rispetto ai risultati del biennio 2008-2009, anni nei quali si è registrato un calo consistente nelle vendite. I primi due mesi dell’anno in corso hanno infatti evidenziato, in base ai dati forniti dal Banco Nazionale di Prova di Gardone Valtrompia, un incremento produttivo complessivo del 6% rispetto al medesimo periodo dell’anno precedente.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome