Carpentiere muore folgorato da una scarica elettrica

    0

    I soccorsi sono stati immediati. Un’ambulanza l’ha trasportato presso il pronto soccorso dell’ospedale San Gerardo di Monza. Le cure dei medici sono durate tutto il pomeriggio e poi la notte, ma alla fine il cuore di Marko Bagaric ha ceduto.

    Il carpentiere, di origini croate, residente da anni a Palazzolo, sposato e con figli, è stato colpito da una scarica elettrica mentre lavorava nel cantiere edille che la sua ditta di Milano ha alle porte di Monza. Bagaric ogni mattina parte da Palazzolo per raggiungere l’hinterland meneghino, e martedì come al solito si è recato al lavoro dove l’impresa sta eseguendo la ristrutturazione di un complesso residenziale. Verso le 11 si apprestava ad utilizzare una sega circolare, che gli serviva per tagliare delle assi utili per i suoi lavori di carpenteria, quando si è messo ad armeggiare sulla presa elettrica della macchina, forse perché non funzionante. La sega però era già collegata al quadro di cantiere, e una scarica alla tensione di 380v l’ha attraversato passando dal cacciavite che aveva in mano.

    Prolungato il tentativo di salvarlo, ma Bagaric è morto nella notte. I tecnici dell’Asl stanno verificando le responsabilità per l’accaduto. Non servirà a riportare in vita Marko, ma almeno a fare giustizia.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY