Assistenti civici, debuttano anche dieci stranieri

    0

    Il Comune di Brescia ha organizzato la Festa degli Assistenti Civici, iniziativa che rappresenta un momento di incontro, di festa e di ringraziamento verso quei volontari che prestano il loro servizio, in collaborazione con l’Assessorato alla Sicurezza, durante l’anno. Quest’anno la manifestazione si è svolta al Parco Tarello, e hanno partecipato anche gli alunni delle classi 4ª B/C e 5ª B/C del plesso Ugolini, appartenente all’I.C. Rinaldini Sud 3 (83 alunni).

    “Cogliamo questa occasione per ringraziare tutti gli assistenti civici che operano sul territorio durante l’anno – ha dichiarato il vicesindaco e assessore alla Sicurezza del Comune di Brescia, Fabio Rolfi – Grazie alla loro presenza, si contribuisce a migliorare l’utilizzo degli spazi pubblici, incrementando il controllo del territorio e l’educazione civica, e supportando, come già successo in passato, l’operato delle Forze dell’ordine. È un esempio concreto di volontariato applicato alla sicurezza urbana”.

    Novità di quest’anno la presenza di assistenti civici di nazionalità straniera “che lavoreranno – ha proseguito il vicesindaco – in coppia con gli assistenti italiani, per favorire una maggior condivisione delle regole del Regolamento di polizia urbana, votato dal Consiglio comunale, anche da parte degli stranieri. Un esempio concreto di vera integrazione che passa soprattutto dal rispetto e dalla condivisione delle regole, e non da una mera serie di annunci o dalla solite parolone di solidarietà e comprensione. È l’ennesima riprova di come il Regolamento di polizia urbana sia stato voluto non contro gli stranieri, come faziosamente strombazzato dal Pd e dalla sinistra comunista, ma per garantire una miglior vivibilità dei parchi e degli spazi pubblici, nell’interesse comune. Tra gli iscritti – ha concluso Rolfi – figurano: un rumeno, un argentino, un senegalese, un pakistano e un cingalese, ma l’obiettivo è quello di raggiungere le 10 unità entro la fine dell’anno”.

     

    La presenza attiva, finalizzata alla corretta fruizione dei parchi e delle aree verdi cittadine è senz’altro l’ambito più significativo dell’attività svolta dagli assistenti civici (svolta anche presso scuole, autobus e cimiteri). La “stagione” 2011 è partita lo scorso 1 maggio e si concluderà a fine ottobre (anche se alcuni parchi rimangono aperti anche nel periodo invernale). Tuttavia il periodo di maggior presenza è quello da giugno/settembre, in corrispondenza della chiusura delle scuole.

    I volontari di Auser, Anteas e Assoarma sono presenti sul territorio:

     

    • nel periodo invernale in 9 parchi (5 in circoscrizione Centro + 2 in circoscrizione Nord + 2 in circoscrizione Sud)
    • nel periodo maggio/giugno e settembre/ottobre in 18 parchi  (6 in circoscrizione Centro + 4 in circoscrizione Nord + 1 in circoscrizione Ovest + 5 in circoscrizione Sud + 2 in circoscrizione Est)
    • nel periodo giugno/settembre in 35 parchi (6 in circoscrizione Centro + 7 in circoscrizione Nord + 7 in circoscrizione Ovest + 8 in circoscrizione Sud + 7 in circoscrizione Est)

     

    L’orario di servizio prestato da una coppia di volontari (il servizio non è mai reso da persone singole) indicativamente è dalla 15 alle 18 nel mese di maggio. Dalle 15.30 alle 18.30 o dalle 16.00 alle 19.00 nel periodo giugno/settembre

     

    Nel solo periodo estivo sono movimentati circa 90 Assistenti civici su un complessivo di circa 140, sui quali l’Amministrazione può contare per l’attività volontaria complessivamente svolta in tutti gli ambiti durante l’anno. Gli assistenti civici sono volontari iscritti alle associazioni Auser, Anteas e Assoarma, oltre ai City angels, che sono ormai una presenza consolidata sul territorio, grazie all’accordo con il Comune di Brescia.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY