Bialetti, firma solo la Fim Cisl. Oggi il voto dei lavoratori

0

Ieri, poco prima della mezzanotte, è stata raggiunta un’ipotesi di intesa per la riorganizzazione della Bialetti di Coccaglio. L’intesa ha il sostegno della Fim Cisl. Un no secco è arrivato invece dalla Fiom Cgil. La Uilm Uil deciderà questa mattina. Oggi si svolgeranno le assemblee di fabbrica e saranno i lavoratori a dire si o no all’accordo.

Nel corso della trattativa che si è tenuta nella sede dell’Associazione Industriale Bresciana l’azienda ha ribadito che il nuovo progetto industriale ha come obiettivo la valorizzazione del territorio e la riduzione dell’impatto sociale che sarà generato da una ristrutturazione tanto dolorosa quanto necessaria: radicale cambio di produzione (dal pentolame alle capsule di caffè), drastica riduzione del numero degli operai (da 135 a 50), due anni di cassa integrazione straordinaria, procedura di mobilità su base volontaria, un piano di ricollocamento per i lavoratori in esubero.

Comments

comments

LEAVE A REPLY