Caracciolo: il NO alla Dinamo Kiev non piace a Corioni

    0
    Bsnews whatsapp

    Andrea Caracciolo anche a gioco fermo fa arrabbiare il presidente Gino Corioni. Perché? Il capitano delle Rondinelle nei giorni scorsi ha ricevuto un’offerta molto seria, e parecchio allettante, dalla formazione ucraina della Dinamo Kiev. 3 anni di contratto a 2,2 milioni di euro l’anno, conditi dalla possibilità di disputare la Champions League e giocare a fianco del pallone d’oro Andrij Shevchenko. Niente male per un giocatore che a 30 anni è appena retrocesso con la sua formazione in Serie B, eppure l’Airone ha rifiutato, e salvo clamorosi ripensamenti dovrà trovarsi un’altra squadra.

    Deriva da ciò l’arrabbiatura del presidente, dal mancato introito dei 6-8 milioni derivanti dall’operazione, denaro utile (anzi: necessario) per la rifondazione e l’avvio di un nuovo ciclo. Corioni proprio non capisce come si possa rifiutare un’offerta del genere, ma Caracciolo ha dimostrato come nel calcio non conti solo il denaro. Attualmente prende 600mila euro l’anno: Andrea con questo rifiuto rinuncia a 1,6 milioni a stagione, solo per provare a rimanere protagonista in Italia, solo per non lasciare il nostro campionato. Non è stata una scelta facile: in settimana il capitano è stato in visita al bellissimo centro di allenamento di Kiev, ha vacillato, ma ha detto di no.

    Quale il suo destino? Bologna, forse. Oppure Siena, o Fiorentina.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    UN COMMENTO

    1. andare in ucraina a vivere non è proprio come cambiare città in Italia, per quanto ritenga caracciolo sopravvalutato e assolutamente non all’altezza della serie a non riesco a fargliene una colpa per aver rifiutato l’offerta della Dinamo, che poi corioni si stizzisca per il mancato trasferimento mi pare ovvio, in italia non esiste società che pagherebbe certe cifre per un giocatore del genere

    2. quando penso al centravanti mi ritornano agli occhi i gol buttati al vento e i punti gettati nel cesso.
      questo è quanto il nostro campione da champion come dice corioni, ha lasciato a noi tifosi, questo il suo ricordo.
      che vada a kiev o a pechino poco importa e nessuno rimpiangerà quello che alla fine dei conti ha fatto la vera differenza in serie a….peccato che non l’abbia fatta per noi ! per me può appendere le scarpe e andare in fonderia a lavorare !

    3. rimani a bs caracciolo, rimani che quì stai benissimo !
      eccome, sei la stella della squadra, il nostro valore aggiunto, il nostro goleador indefesso !
      rimani, rimani che contro l’akragas farai sfracelli, così
      farai vedere a tutti che campione sei !
      mi ricordi il buon graziani, per uno stop a seguire hai bisogno di 20 metri ma non importa, inquadri la porta come un vero killer, di testa le pigli tutte tu e lotti come un leone .rimani, rimani per noi tifosi, golosi dei tuoi capolavori in campo. se rimani tu rifaccio l’abbonamento per altri 15 anni……………….

    RISPONDI