Referendum, a Brescia ha votato il 54,5%. Affluenza record a Cerveno, il minimo a Magasa

0

La fatidica soglia del 50 per cento è stata superata. Non soltanto a Brescia. E – secondo attese – i "sì" hanno vinto in maniera netta. Dunque, ora, il governo dovrà adeguarsi alla volontà popolare sulle questioni della privatizzazione e della remunerazione dell’acqua, del nucleare e del legittimo impedimento. L’affluenza alle urne, nel Bresciano, è stata significativa. Alle 22 di domenica, infatti, aveva votato quasi il 41 per cento degli abitanti della Leonessa (il 43 per cento in città). Un dato che è cresciuto ben oltre il quorum oggi, quando alle 15 si sono chiuse le urne.

 

I RISULTATI

Affluenza molto simile per i quattro quesiti, segno che chi è andato a votare ha ritirato tutte e quattro le schede previste dal referendum. I risultati definitivi dicono che nel Bresciano sono andati a voatre per i primi due quesiti (quelli riguardanti l’acqua pubblica) il 54,56 percento degli aventi diritto. Per quel che riguarda il terzo quesito, quello sul nucleare, l’affluenza è stata del 54,44%. Stessa affluenza (54,44%) anche per l’ultima scheda, quella sul legittimo impedimento. 

La percentuale più alta a Cerveno, dove i primi due quesiti hanno superato il 71% mentre il terzo e il quarto si sono fermati al 70,6%. A Brescia città, invece, i votanti sono stati oltre 77.500 (su 139.041aventi diritto), quasi il 56% per tutti i quesiti.

Quasi 50 i comuni bresciani dove invece non si è raggiunto il quorum. I risultati più bassi a Magasa e Capovalle, dove l’affluenza si è fermata tra il 37 e il 38 percento. 

 

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Se Berlusconi avesse un minimo di senso dello Stato (ovviamente è un ossimoro) dopo due batoste elettorali come le amministrative e i referendum dovrebbe dimettersi. Lui non lo farà di certo e la Lega continuerà a farlo vivacchiare ancora per un bel po’…altro che il coraggio evocato da Maroni…

  2. Guardate che nel PDL ci sono diverse sensibilità e….non solo io ma anche molti amici sono andati a votare….che se ne dica (forse magari questo è un errore, dipende dai punti di vista) non si è tutti soldatini come in altri partiti……

  3. per bresciano e robi,han votato anche persone del pdl e della lega,cosa state chiedendo?non era un referendum sul bwerlusca ma su questioni che to9ccavano da vicino tutti……….

  4. Caro Michele, ma ci stai prendendo in giro? Nel Pdl ci saranno anche sensibilità diverse (e ci mancherebbe) ma i vertici del partito (ovvero il Berlusca) la sua indicazione l’aveva data eccome: non andate a votare! il risultato è che gli italiani lo hanno bocciato per la seconda volta in poche settimane. punto. quanto al merito, se tu hai votato e hai votato sì per abrogare il legittimo impedimento benissimo. stessa cosa per il nucleare. ma ti ricordo che si trattava di leggi del governo berlusconi, quindi del tuo governo. se non è una bocciatura questa…

  5. carletto,abbi pazienza,mma tu pensi veramente che la gente che vota èper l’acqua pubblica(cosa su cui,spero siam d’accordo,a certe condizioni)si sia rimangiata tutte le sue idee?io ci andrei cauto…..per quanto riguarda il nucleare,la cosa era scontatissima(pero’ vorrei ricordarti che il segretario del maggior partito di opposizione,nel 2007,fece accordi con gli usa per 5 centrali in italia),per quanto riguarda i quesiti referendari,uno riguardava una norma firmata da tal di pietro(nn so se il nome ti dice qualcosa)ed era quella sulla remunerazione degli investimenti,l’altra era in basa ad una direttiva europea(la bolkestein),di cui l’affido della rete ai privati era forse la parte meno peggio(perche e’ una porcheria assoluta).quanto al leggitimo impedimento ,avrai ,forse ragione,pero’ io vorrei tutti i cittaDINI UGUALI DI FRONTE ALLE LEGGE,copmpresi i magistrati……..adesso come lo spieghera’ berasni alla multi9nazionale che ha in concessione l’acquedotto di bologna che nn se ne fa piu nulla’mi sa che e’ una vittoria di pirro,caro mio

  6. ….Si dimettano TUTTI compresi BERSANI E di Pietro ,che, COME DICE giustamente Michele furono i fautori di "leggi"di cui oggi chiedono l’abrogazione….immaginateli al Governo (ci sono già stati) che affermano tutto ed il contrario di tutto. Questo Governo non sarà il massimo, ma da che pulpito viene la predica…
    Carletto per essere sinceri i "vertici" del pdl hanno lasciato libertà di votare o meno, ma anche se così non fosse stato mi creda , (forse purtroppo per qualcuno)ognuno di noi avrebbe fatto comunque ciò che voleva!!!!!!

  7. bossi e berlusconi hanno dato libertà di voto per non essere investiti in pieno da un treno in corsa. ma le leggi abrogate sono quelle approvate dal loro governo e l’onda d’urto li travolge comunque in pieno.

  8. una domanda ai leghisti: ma volete proprio morire anche voi abbracciati ad un berlusconi putrefatto? perchè non lo mollate prima che sia troppo tardi?

  9. Anna e Michele vi stiate arrampicando sugli specchi per cercare di difendere l’indifendibile. Un conto sono gli elettori del Pdl che avranno deciso in piena coscienza e liberamente. Qualcuno di loro è andato a votare? Bene. Altra cosa sono Berlusconi e Bossi che – come dice bresciano – hanno approvato alcune leggi e poi annusando l’aria hanno fatto finta di nulla con la scusa della libertà di voto. Una di queste leggi è di poche settimane fa!!!! ("Abrogazione dei commi 1 e 8 dell’articolo 5 del dl 31 marzo 2011 n. 34, convertito con modificazioni dalla legge 26 maggio 2011, n. 75")… se ne devono andare anche di pietro e bersani? io ci sto!!! subito!!!

  10. sono felice questa sera! abbiamo deciso di esprimerci, al di là anche delle indicazioni date da certi politici… e si è espresso il popolo sovrano!

  11. Ce l’abbiamo fatta! Grazie a tutti coloro che hanno partecipato attivamente a questa battaglia, adempiendo i propri doveri di cittadino. Ringrazio non solo chi è andato a votare, ma anche chi ha detto Sì.

  12. la definizione più bella è quella del quotidiano L’Avvenire: "la macchina delle sberle". quante sberle deve prendere la lega e il pdl per capire che se ne devono andare?

  13. SBERLE , SCHIAFFONI, CHIAMIAMOLI COME VOGLIAMO, IL CENTRO-SINISTRA, ESSENDO ABITUATO A CIO’, TROVERA’ L’ESPRESSIONE GIUSTA PER DEFINIRLI.QUANDO ARRIVERANNO LE ELEZIONI E IL CENTRO-DESTRA LE PERDERA’ ALLORA SE NE ANDRA’. COME E’ NORMALE CHE SIA.

  14. quindi lei pensa che la lega rinnoverà l’appoggio a berlusconi. io non credo, la base leghista non ne può più e il paese ha bisogno di essere guidato, non di procedere con il "pilota automatico". elezioni anticipate quanto prima !!

  15. Di essere guidato da chi? Da Prodi o dai suoi eredi, magari da Di PIETRO, o Bersani? Si potrebbe rispolverare Visco o…..la Bindi…per cortesia hanno già dato ..

  16. Dimenticavo D’Alema…Casini…Rutelli…..con la differenza che costoro vivono con la politica (soldi nostri ) da decenni e decenni….ecco perchè dico che è importante un’alternativa seria..non come la precedente di centro- sinistra che diceva (e faceva) tutto ed il contrario di tutto, però magari …..con stile

LEAVE A REPLY