Nasce BICTA: la prima rete d’impresa ICT in Italia

    0

    La cooperazione tra imprese per accelerare il business, dar vita a sinergie nell’offerta di prodotti e servizi e superare gli ostacoli della frammentazione aziendale. E’ nata con questi obiettivi BICTA (Building the Information and Communication Technology Architecture), la prima rete d’impresa specializzata nell’ICT. Cinque le società che hanno aderito al progetto siglando l’intesa in AIB (Associazione Industriale Bresciana): le bresciane Fasternet, FasterNet Servizi, FN & Partenrs IT audit & consulting, Apside e la bergamasca Disc.

    Le cinque realtà impegnano complessivamente 150 dipendenti e realizzano un fatturato di oltre venti milioni di euro. All’interno del quadro delle reti d’impresa promosse da Confindustria, questa nuova figura giuridica innovativa ha di fatto identificato un modello concreto di collaborazione fra imprese, estremamente snello, flessibile e svincolato da qualunque forma di prospettiva territoriale.

    L’obiettivo della rete è quello di fruire dei vantaggi legati alla maggiore dimensione aziendale, alla complementarietà dei servizi. Il tutto evitando che ognuna delle aziende in rete senza privarsi della reciproca indipendenza. In linea con gli obiettivi del contratto di rete d’impresa, BICTA è una rete aperta e, quindi, disposta ad estendere le proprie maglie anche ad altre imprese sinergiche e complementari al progetto.

    «Ritengo fondamentale questa intesa – ha commentato Giancarlo Turati, presidente di BICTA e di Fasternet Servizi – perché sancisce la volontà di diverse aziende di costruire non solo una proposta commerciale, ma di creare anche una vera e propria filosofia aziendale basata su valori condivisi e sulla comune volontà di fare bene il nostro mestiere. Il marchio BICTA rappresenta nell’essenzialità dell’acronimo questa filosofia: costruiamo l’architettura dell’ ICT. La nostra collaborazione viene da più di quattro anni di esperienze, progetti e realizzazioni in comune, anche significative. Dando vita a questa rete, con un impegno reale e concreto, avvamo questa nostra modalità di approccio al mercato. Tutto questo in un settore come quello dell’ICT dove prevalgono altissima competizione e forti individualità».«La nostra missione – ha sottolineato Gianroberto Donadelli, presidente di Disc – è la gestione di progetti informatici come servizi a sostegno del business delle imprese, come strumenti di supporto alla crescita ed allo sviluppo competitivo, istituendo contemporaneamente una relazione di partnership con i clienti fondata su approfondite competenze tecnologiche e funzionali. Il mercato ci dice che un cliente si lega ad un fornitore quando la qualità del servizio è d’eccellenza. Gli sforzi compiuti in questo senso e la nostra entusiastica partecipazione a BICTA, una nuova sfida professionale e imprenditoriale, testimonia la determinazione nel perseguire proprio questo obiettivo»

    «Mi permetto con questo breve messaggio – è intervenuto Francesco Franceschetti, presidente della Piccola Industria di AIB – di esprimere il plauso mio e del Comitato Piccola di Associazione Industriale Bresciana per questa nuova avventura intrapresa. Un percorso condiviso con altri imprenditori nel pieno spirito del nuovo modo per sviluppare ogni impresa: la rete. Con questo nuovo soggetto si ribadisce ancora una volta quanto sia importante unirsi senza se e senza ma, senza perplessità su chi deve fare cosa, ma con un unico scopo: la crescita dell’impresa»

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY