La Locale ferma due clandestini tunisini con permesso umanitario. Rolfi: “L’immigrazione di massa alimenta la delinquenza”

    0
    Bsnews whatsapp

    La Polizia Locale di Brescia ha arrestato 3 stranieri negli ultimi giorni durante specifiche operazioni di presidio della zona compresa tra il centro storico e via Milano, via Nullo e via Morosini. Zona quest’ultima sensibile a fenomeni criminosi dello spaccio e dei furti, divenute vie di insistente presenza di soggetti stranieri da poco insediatisi a Brescia.

    In due interventi diversi, la Locale ha fermato 2 tunisini, classe 1988 e 1981, entrambi presenti sul territorio nazionale con permesso per motivi umanitari rilasciati in aprile dalla Questura di Brescia. Il più giovane dei due è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente; è stato, infatti, fermato mentre cercava di raggiungere uno stabile abbandonato in via Nullo e con sé aveva due grossi sacchetti che, complessivamente, contenevano oltre 30 grammi di eroina. Il secondo tunisino è stato arrestato dagli inquirenti perché, per ben due volte, aveva sottratto la bicicletta ad un egiziano. Ma il secondo tentativo di furto non è andato a buon esito tanto che la Locale, dopo averlo bloccato, lo ha arrestato per rapina, alla luce delle assunzioni probatorie nonché della reazione violenta dello straniero. Processato per direttissima, è stato condannato a 10 mesi di reclusione.

    “L’immigrazione di massa alimenta la delinquenza – ha dichiarato il Vicesindaco e Assessore alla Sicurezza di Brescia Fabio Rolfi – e per questa ragione è sempre più necessario fermare la guerra, bloccare le partenze e limitare gli sbarchi. Questo significherebbe anche risparmiare tanti soldi, oggi spesi nel gestire un fenomeno che non fa altro che causare problemi sul territorio.”

    Una delicata operazione antidroga, svoltasi nel centro storico della città, ha permesso invece alla Locale di trarre in arresto, per detenzione e spaccio di sostanza stupefacente, un algerino clandestino e pluripregiudicato con recidiva specifica infraquinquennale.

    L’algerino, ben noto alle forze dell’ordine per i precedenti a partire dal 1998 e di diversa natura tra cui, spaccio, oltraggio a pubblico ufficiale, soggiorno illegale, lesioni, minacce e rapine, ricettazione, già arrestato in ultimo in data giugno 2007 per spaccio condannato dal Tribunale di Brescia a 2 anni di reclusione previa esclusione della contestata recidiva, è stato fermato in via san Francesco mentre tentava di disfarsi di sostanza stupefacente, buttandola e schiacciandola contro la pavimentazione. La sostanza, recuperata ed analizzata, è risultata essere eroina, per un totale di poco più di 16 grammi è stata sequestrata, così come la somma di euro 55 che aveva nelle tasche dei pantaloni e al telefono cellulare. L’uomo, processato per direttissima, è stato condannato a 2 anni di reclusione.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    UN COMMENTO

    1. ERA QUELLO CHE SI SAPEVA …..APRIAMO LE PORTE , APRIAMO A TUTTI PERCHE’ SONO PROFUGHI…… DE SPACIATUR E DE DELINQUENT GHE Nè A Sè…….
      CERTO, PRETENDONO IL LAVORO CHE NON C’è NEMMENO PER NOI, PRETENDONO LA CASA CHE NON C’è NEMMENO PER I NOSTRI PENSIONATI, PERO’ PER QUESTI SIGNORI PROFUGHI E’ PIU’ COMODO VENIRE IN ITALIA CON LA SCUSA DEI MOTIVI UMANITARI E SUBITO SPACCIARE ! E’ UNO SCHIFO , E’ LA TRAGEDIA DI UN ITALIA CHE SCOMPARE SE NON ADOTTIAMO MISURE RIGOROSE !|!!! ALLA SINISTRA BENPENSANTE FANNO COMNODO INVECE TUTTI I POVERACCI CHE VORREBBERO STARE IN ITALIA, SUBITO GLI SI ACCOSTA IL SINDACATO PER NON DIRE L’ANPI PER UNA SOLIDARIETà CHE QUESTI TI RIBUTTANO IN FACCIA PERCHE’ A LORO INTERESSA FARE I LORO COMODI IN UNA PAESE DOVE PARE TUTTI, TUTTI QUESTI SIGNORI HANNO SOLAMENTE DIRITTI E NESSUN DOVERE . SPERO IN UNA RIGOROSA E SEVERA POSIZIONE POLITICA, POI SI LAMENTANO PERCHè LA GENTE è DIVENTATA RAZZISTA E NON NE PUò PIU’……
      BRAVA POLIZIA LOCALE, 1000 DI QUESTI GIORNI PER UNA CITTà PULITA E CIVILE , VIA CHI NON RISPETTA LE REGOLE !!!!

    2. la lega e la destra governano e questi sono i risultati. NON SONO CAPACI DI GOVERNARE L?iMMIGRAZIONE. cosa vuol dire fermare la guerra? fare un’altro accordo disumano con gheddafi?

    3. è quel palazzo di burocrati e scaldasedie del parlamento europeo che se frega, prima il governo e la lega avevano bloccato gli sbarchi quando la guerra civile in libia non era ancora esplosa, aggiornati !!!
      invece dovresti capire bene che la comunità europea, dove tedeschi e francesi dettano legge, se ne lava le mani perchè a questi fa comodo che l’italia si arrangi. nessuno si scandalizza se in spagna zapatero non li vuole, se la grecia con le navi militari gli spara ai barconi, se malta li lascia affondare o li accompagna in italia, se la francia li respinge…
      vogliamo il pattugliamento al confine con le acque territoriali italiane !!!!!!!

    RISPONDI