Moschea, il Tar respinge il ricorso. La Loggia: “Bene, la nostra ordinanza era corretta”

    0
    Bsnews whatsapp

    Il Tar della Lombardia – sezione di Brescia ha respinto il ricorso presentato dall’associazione Centro Islamico Minhaj Ul Quaran contro l’inagibilità della moschea di viale Piave decisa dal Comune di Brescia. Dopo aver esaminato l’ordinanza, sono intervenuti con una nota congiunta: Fabio Rolfi, assessore alla Sicurezza, Paola Vilardi, assessore all’Urbanistica e Mario Labolani, assessore al Centro storico e ai Lavori pubblici:

    “Esprimiamo soddisfazione per quanto deciso dai giudici del Tar di Brescia” hanno dichiarato i tre assessori. “L’intervento si era reso necessario dopo le giustificate proteste degli abitanti del quartiere e del palazzo e dopo le verifiche effettuate dai tecnici del Comune di Brescia e dai Vigili del fuoco, che hanno accertato l’inadeguatezza del luogo. La dichiarazione di inagibilità era doverosa dopo i numerosi richiami fatti pervenire a questa associazione che continuava a utilizzare il locale in maniera del tutto impropria. Si trattava di un vero e proprio luogo di culto mascherato da centro culturale; un modo di agire a cui i rappresentanti di associazioni come questa vogliono abituarci, trasformando, come avveniva in viale Piave, scantinati e garage in centri di preghiera. L’Amministrazione comunale non poteva rimanere impassibile di fronte a una situazione di concreto ed evidente disagio per i residenti; i circoli culturali di carattere religioso spesso rappresentano un problema di sicurezza e di vivibilità per i quartieri in cui si insediano. Ora questi spazi verranno usati in maniera legittima per il bene di tutti”.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    UN COMMENTO

    1. Non ho capito per quale motivo questa sentenza (della qualte per la verità conosco poco) viene prontamente accettata dai nostri amministratori, mentre quella del Consiglio di Stato relativa ai migranti non è ancora stata recepita nonostante sia passato molto tempo. Forse la Giustizia non è uguale per tutti?

    2. Alessandra chiacchierona!! Non è la giunta che deve sbloccare la questione sul rilascio dei permessi di soggiorno! deve essere il ministero con una circolare a consentire il riesame delle domande respinte!!!
      COMUNISTI BUGIARDI!

    3. E sui pronunciamenti in merito al "bonus bebè" (segato a tutti i livelli), cosa ci dicono i "non bugiardi"? Che è colpa delle toghe rosse? ‘A là, ciciarù!!!

    RISPONDI