Al via la festa delle Acli bresciane. Il tema? “Italiani si diventa”

    0

    E’ tutto pronto per la Festa provinciale delle Acli, in programma dal 1° al 10 luglio nei locali del circolo Acli di Urago Mella (al centro don Brusinelli, in via della Chiesa 69) e alla Pieve di Urago (in via della Chiesa  136). Stamattima la manifestazione è stata presentta dal presidente provinciale delle Acli Roberto Rossini ed dal presidente del circolo Acli di Urago Mella Luigi Frati. 

    La festa avrà come tema "Italiani si diventa" e sarà il momento centrale delle iniziative che l’associazione ha messo in campo per celebrare i 150 anni dell’Unità d’Italia. Il programma prevede numerosi incontri e manifestazioni, di ogni tipo e per tutte le fasce d’età, come le numerose serate musicali, lo spettacolo per bambini (proposto dalla cooperativa “La Nuvola nel Sacco” di Brescia) in programma lunedì 4, la serata “Italians under 40” organizzata dai Giovani delle Acli per giovedì 7 (con il concerto dei “Rifondazione Sklero”), la biciclettata di domenica 10.

     

    Nel programma segnaliamo in particolare (qui per il programma completo):

     

     

    venerdì 1 luglio

    ore 18.00 – inaugurazione festa, mostra di pittura e mostra sulla storia del movimento cattolico (a cura di Lucio Bregoli)
    ore 18.30 – Santa Messa con mons. Gianfranco Mascher e don Mario Benedini

    lunedì 4 luglio

    ore 18.30 – premiazione del concorso “Espresso Fotografico”, con Roberto Rossini (presidente provinciale  Acli), Marco Archetti (scrittore), Paolo Bolpagni (storico d’arte) e Ilaria Bignotti (critica d’arte contemporanea)

    mercoledì 6 luglio

    ore 18.30 – incontro "Gli italiani e la memoria – 1" con Gianantonio Stella (giornalista ed editorialista del “Corriere della Sera”) e Nunzia Vallini (direttrice Teletutto)


     venerdì 8 luglio

    ore 18.30 – incontro "Gli italiani e la memoria – 2" con Manlio Milani, Agnese Moro, Franco La Torre, Andrea Olivero (presidente nazionale Acli), moderati da Annachiara Valle

     

    Durante la Fest’Acli funzionerà un fornitissimo stand gastronomico, a cura dei volontari del Circolo Acli di Urago Mella. Segnaliamo inoltre che alla Fest’Acli provinciale e in tutte le altre fest’acli che si tengono in città e in provincia, le stoviglie (piatti, bicchieri e posate) sono in materiale ecologico e compostabile, anche grazie al contributo economico di Aprica Spa e LGH-Cogeme. 

     

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. come al solito i cattocomunisti pensano prima a chi sarà italiano, invece di difendere i diritti di chi è già italiano.

    2. Caro utente non registrato, evidentemente non è più solo necessario nascere su un territorio per poter dire di farne parte. Ora bisogna andare anche a lezione per poterlo essere. Magari dare anche un esamino. I cattocomunisti sono già stati tutti promossi.

    3. sempre a star dietro alla cultura ed alla crescita sociale questi cattocomunisti delle ACLI… che noia… vuoi mettere la bella movida che c’è tra i cattoconservatori di CL e le varie compagnie delle opere!?

    4. da questi commenti si capisce, se mai ci fosse rimasto qualche dubbio, il perchè l’italia (e gli italiani) sono ridotti …. in questo stato.

    LEAVE A REPLY