Oltre 700mila euro alla ricerca sul cancro dalla Fondazione Guido Berlucchi

    0
    Bsnews whatsapp

    “Anche quest’anno la Fondazione Guido Berlucchi Onlus premia la ricerca scientifica in ambito oncologico, mettendo a disposizione oltre 700mila euro e confermandosi quindi tra le realtà più generose d’Italia in quest’ambito”. Con queste parole, Alessandro Paterlini, presidente della Fondazione Guido Berlucchi Onlus ha aperto stamattina nella sede di Borgonato la cerimonia per la consegna dei riconoscimenti per il bando 2011 dedicato al tema “Tumori del Sistema Endocrino”.

    Insieme al presidente Paterlini e al presidente onorario della Fondazione, Francesco Carpani Glisenti, sono intervenuti anche Margherita Peroni, consigliere regionale presidente della III commissione Sanità e Assistenza, e la dott.ssa Franca Fossati Bellani, membro del Comitato tecnico scientifico della Fondazione e presidente della sezione milanese della Lega italiana per la lotta contro i tumori, che ha tenuto la lectio magistralis.

    “All’edizione di quest’anno hanno partecipato ben 53 progetti di ricerca maggiori e 114 giovani ricercatori – ha ricordato ancora Paterlini -. Numeri importanti e in constante crescita da quando sono stati istituti i Premi alla Ricerca. Ma in quasi undici anni di attività la Fondazione Berlucchi ha fatto molto a sostegno della lotta al cancro, a cominciare dalle recenti donazioni per un acceleratore per la radioterapia alla Fondazione Poliambulanza e per l’acquisto di una Pet/Tac, che verrà invece installata al Civile. Uno sforzo finanziario eccezionale, pari a oltre 3,5 milioni di euro. E proprio ora stiamo per intraprendere una nuova sfida: l’integrazione e il completamento della rete oncologica di Brescia e provincia nel settore delle cure palliative domiciliari in collaborazione con le istituzioni che hanno competenza nel settore medico sanitario”.

    Tra i progetti di ricerca premiati, dopo un attento lavoro di selezione del Comitato tecnico scientifico della Fondazione guidato da Ermanno Ancona, i finanziamenti più consistenti andranno al bresciano Enrico Agabiti Rosei, direttore della cattedra di Medicina Interna dell’Università di Brescia per una ricerca dal titolo “Definizione di un algoritmo diagnostico e clinico per lo screening genetico del cromocitoma/paraganglioma”, e a Claudio Doglioni, dell’IRCCS San Raffaele di Milano, per una ricerca dal titolo “Tumori endocrini del pancreas: nuovi marcatori molecolari per imaging, diagnosi e prognosi”.

    Seguono i progetti di Franco Mantero dell’Università degli Studi di Padova e di Giuseppe Opocher dell’Istituto Oncologico Veneto di Padova, e quelli di Maria Grazia Borrello dell’IRCCS di Milano e Alessia Ciarrocchi dell’Arcispedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia. Infine, saranno premiati Marco Volante dell’Università di Torino e Antonio Stigliano dell’Università La Sapienza di Roma.

    Ai giovani ricercatori saranno invece assegnate sette borse di studio del valore di 8mila euro ciascuna. Saranno dunque premiati Claudia Cocco (Istituto Gaslini di Genova), Mara Compagno (Cerms – Molinette di Torino), Stefania Mitola (Università degli Studi di Brescia), Paolo Bossi (Istituto dei Tumori di Milano), Matteo Della Porta (Università degli Studi di Pavia), Annalisa Grasselli (Istituto Regina Elena di Roma), Carlo Sorrentino (Università D’Annunzio di Chieti-Pescara).

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    RISPONDI