Un incidente provoca una rissa furibonda, denuncicati sei stranieri

    0

    Intorno all’una di questa notte, due equipaggi della Volante sono stati inviati dalla locale Sala Operativa presso questa via Industriale a seguito di una segnalazione giunta al 113 che riferiva una rissa tra stranieri a seguito di un sinistro stradale. Giunti sul posto, gli Agenti hanno notato subito un uomo di origine tunisina, sdraiato per terra e poco distante una bicicletta notevolmente danneggiata ed un’autovettura con evidenti segni dell’avvenuto investimento. L’uomo è sttao subito soccorso e trasportato con un’autolettiga del 118 presso il locale nosocomio cittadino.

    Nel frattempo gli altri stranieri presenti sul posto – sei in tutto – hanno continuato ad inveire gli uni contro gli altri. Nonostante l’invito dei poliziotti a mantenere la calma, i sei  hanno continuato ad insultarsi e a minacciarsi. A questo punto, gli Agenti hanno chiesto l’intervento anche dei Carabinieri che hanno inviato sul posto una loro pattuglia. Carabinieri e Ppoliziotti sono così riusciti – anche se a fatica – a mettere sulle autovetture di servizio i sei stranieri per portarli in Questura per accertamenti.

     

    Una volta in Questura, gli Agenti sono riusciti a ricostruire la dinamica dei fatti attraverso le riprese delle telecamere di video sorveglianza cittadina. Nel filmato si vede un’autovettura Volswagen modello Golf-Polo ferma all’intersezione tra via Milano e via Industriale con a terra una bicicletta. Dopo pochi istanti si vedono scendere dall’autovettura tre stranieri di nazionalità moldava che iniziano subito a discutere con tre passanti, due tunisini ed un austriaco. Da lì a poco ne nasce uno scontro anche fisico in cui vengono usati come arma impropria i segnali stradali mobili.

     

    I sei stranieri, di età compresa tra i 20 ed i 40 anni, sono pertanto denunciati per rissa, violenza e minaccia a Pubblico Ufficiale (gli stessi infatti durante tutto l’intervento della Polizia hanno continuato a porre resistenza e minacciare gli Agenti), danneggiamento aggravato (il guidatore dell’auto investitrice identificato T.V nato in Moldavia nel 1979, ha letteralmente "strappato" la maniglia dello sportello posteriore dell’auto della Polizia) e porto di armi od oggetti atti ad offendere.

     

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    LEAVE A REPLY