Be Folk Fest, dall’1 al 3 luglio torna la musica sul Monte Orfano

    0

    Tre serate all’insegna della musica, del divertimento e della voglia di stare assieme: questo è quanto propone Be-Folk Fest, rassegna organizzata dall’Associazione Il dito e la luna che si svolgerà da venerdì 1 a domenica 3 luglio sul Monte Orfano, nei pressi del convento dei Frati Servi di Maria. Il programma di Be-Folk Fest, giunto al quarto anno e che quest’anno sarà l’occasione per festeggiare il decennale dell’Associazione Il dito e la luna, prevede, venerdì 1 luglio, dalle 21.30, il concerto dei Police Academy (Police tribute band); sabato 2 luglio, dALLE 21, sarà invece la volta di Gugoon Shaff (fusion) e Verdecane (blues-folk-rock). Domenica 3, serata finale, dalle 21 concerto dei Foundation Quartet (jazz). La giornata tuttavia inizierà alle 17 con una tavola rotonda sulle realtà giovanili Scommettiamo insieme sul futuro. Dalle ore 19, lo spazio ristoro proporrà stuzzicanti aperitivi e poi panini imbottiti, bibite e birra.

    Durante tutte le serate mostra sui dieci anni di attività de Il dito e la luna, bancarelle artigianali, banco equo e solidale e stand gastronomici. Bus navetta per salire sul Monte Orfano.

    Be-Folk Fest è una delle tante attività portate avanti da Il dito e la luna, sodalizio che, come principale obiettivo, ha quello di offrire ai giovani occasioni di intrattenimento, di incontro e anche di confronto culturale; il tutto, lasciando spazio alla creatività, alla libertà di espressione, all’intraprendenza. Le iniziative dell’associazione variano dai semplici momenti di svago (tornei di biliardino, visione di eventi sportivi in televisione, feste) agli appuntamenti culturali; è garantito il sostegno ad ogni forma di espressione artistica, dalla musica alla pittura, dalla fotografia alla scultura. Scopo di fondo rimane sempre la partecipazione attiva dei ragazzi che vengono sollecitati a coltivare i propri interessi e ad aprirsi verso il prossimo. I principi che stanno alla base delle iniziative sono la non violenza, il rispetto della persona, il dialogo, l’accoglienza, la tolleranza, la promozione degli scambi tra culture e stili di vita differenti. A tal proposito, in maniera del tutto volontaria, alcuni degli associati collaborano nella gestione di una realtà che si occupa di commercio equo-solidale. Le attività si svolgono nella sede (ossia sul Monte Orfano, piazzale Convento dell’Annunciata), nella Bottega dei popoli di Rovato in via Cantù (di proprietà della cooperativa Solidarietà di Brescia) e a Rovato in via Vantini, nei locali del Comune attrezzati come sala prove, sala incisioni e scuola di musica.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY