Profughi, Rolfi: “Brescia ha già dato. Gli albergatori non si facciano allettare”

    0
    Bsnews whatsapp

    In seguito all’ipotesi di poter accogliere alcuni profughi sul territorio bresciano, è intervenuto il vicesindaco e assessore alla Sicurezza del Comune di Brescia, Fabio Rolfi.

    “Non posso che essere d’accordo con il presidente della Provincia, Daniele Molgora. – ha dichiarato il vicesindaco –  Negli incontri che si sono svolti in Prefettura nelle ultime settimane ho infatti proposto una modifica ai parametri di assegnazione. Bisogna tener conto non solo del numero di abitanti, ma anche della quantità di immigrati già presenti su un territorio. A Brescia gli immigrati rappresentano circa il 20% della popolazione, una percentuale maggiore rispetto alla media provinciale. Questo ha esposto la nostra città a tensioni sociali che non si erano mai verificate, basti pensare ai recenti episodi di cronaca. Non va inoltre dimenticato che Brescia ha già dato durante le emergenze passate, ospitando profughi provenienti da qualsiasi nazione. Ribadiamo dunque la nostra richiesta: i criteri di assegnazione siano rivisti e si tenga maggiormente conto dei territori con un tasso di immigrazione più basso. In merito a questo tema anche il Comune di Brescia intende scrivere alla cabina di regia della Prefettura di Milano”.

    “Allo stesso modo – conclude Fabio Rolfi – desidero rivolgere un appello agli albergatori della città, allettati da offerte economiche in cambio di ospitalità per i profughi: il mio auspicio è che tra i soggetti privati prevalga il buonsenso e ci si renda conto che la città non può essere ulteriormente appesantita da queste presenze che avranno poi inevitabili ricadute in termini di costi per l’accesso ai servizi alla persona”.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    UN COMMENTO

    1. Uno degli albergatori della città è tesserato LEGA NORD,il vicesindaco gli toglierà la tessera e punirà chi l’ha tesserato?

    2. Neanche a mandarli da Pisapia sono capaci questi personaggi: governano Stato, Regione, Provincia e mandano i rifugiati IN VALCAMONICA!!! Perchè non ce li mandano da Pisapia o da Vendola??? Decidono loro, governano loro e se li mandano in Valcamonica! Poi fanno le manifestazioni di protesta! Roba da matti!

    3. Sono d’accordo con chi attacca gli albergatori:le partite iva sfruttano l’immigrazione e i lavoratori italiani se la prendono in quel posto

    4. Confermo che la situazione di Brescia stà degenerando, lo vedo e lo vivo tutti i giorni. Le forze dell’ordine sono tanto brave a passaggiare in 3-4 durante le ore del giorno, ma alla sera spariscono e si rifiutano di intervenire alle richieste d’aiuto.
      La zona della stazione è in totale degrado, sotto il monipolio degli spacciatori e di quella gentaglia che gira in quel mondo. I profughi in città non hanno fatto altro che alimentare malumori fra i cittadini ed offrire alla criminalità esistente nuove leve da arruolare. Le istituzioni sono state tanto brave a toglierli da Lampedusa, ma una volta portati in città,nessun tipo di assistenza, di controllo viene fornito. Il Governo deve intervenire: a parlare son bravi tutti, vogliamo i fatti.

    RISPONDI