Maisetti (Lega): Quadrini cacci i “traditori”, poi possiamo riaprire il confronto

    0

    (a.t.) "Azzerate tutto e mandate via i traditori. Altrimenti continueremo a non sederci al tavolo, quando sono presenti rappresentanti dell’Udc". Risponde così il segretario provinciale della Lega Camuna Mario Maisetti alle dichiarazioni del leader dell’Udc Gianmarco Quadrini, che a Bsnews.it aveva parlato di rapporti inesistenti con il Carroccio soltanto nella valle (che, nel mondo leghista, è già provincia autonoma). "I problemi con i centristi", ha spiegato Maisetti, "sono partiti da lontano, quando su Comunità montana e Bim hanno deciso di far prevalere la logica della poltrona sugli accordi politici. Una situazione che si è ripetuta con le nomine per la ‘328’. Un tradimento può accadere, due no. Per questo", incalza, "abbiamo deciso che non parteciperemo più ad alcuna riunione politica a cui sia presente un rappresentante dei centristi. Quadrini lo sa bene", conclude Maisetti, "l’unica condizione per riaprire un confronto è quella che loro mandino ‘fuori dalle scatole’ i ‘traditori’".

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. brao maisetti, è l’unico politico che ti dice le cose in faccia; potrai pensarla o non pensarla come lui, ma sa quello che vuole e lo dice anche a chiare lettere.

    LEAVE A REPLY