Profughi, controproposta di Molgora: “A Brescia il 30% in meno”

    0

    Ogni mille profughi destinati alla Lombardia, la provincia di Brescia ne può ospitare “solo” 89 e non 126 come invece è previsto dall’attuale ripartizione. E’ questa, in sintesi, la controproposta del presidente del Broletto Daniele Molgora che, dopo le polemiche dei giorni scorsi, oggi ha inviato ai componenti della Cabina di Regia per l’emergenza profughi – ovvero il Prefetto di Milano e l’assessore regionale alla Protezione Civile Romano La Russa – la sua ipotesi di distribuzione, elaborata con nuovi criteri "al fine di rendere la ripartizione in Lombardia equa rispetto alle peculiarità dei territori coinvolti, in modo particolare di quelli a più alta presenza extracomunitaria".  In sostanza al Bresciano dovrebbero essere destinati il 30 percento in meno di migranti. 

    “Di primo acchito verrebbe da sostenere che, essendo la Provincia di Brescia quella con la maggiore percentuale straniera, non solo in Lombardia, ma anche in tutta Italia, nessun profugo debba essere assegnato a Brescia, almeno fino a quando le altre province non raggiungano percentuali simili” scrive Molgora nella sua proposta. “Tuttavia, considerando l’emergenza e la necessità di prendere una decisione efficace, rilevato che tale decisione dovrà essere accettata da tutti i soggetti coinvolti e assunta dalla Cabina di Regia, pur chiarendo che per Brescia si tratterebbe di una sorta di compromesso, si potrebbe giungere ad una soluzione che possa tener conto di tutte le esigenze già rappresentate, secondo le modalità che illustro, come richiesto, qui di seguito: 

     

    • il criterio tiene conto sia della popolazione provinciale, sia della percentuale di presenze straniere sul territorio rispetto alla popolazione residente;
    • la proporzionalità sarà diretta, ovvero riceveranno profughi in misura maggiore le province più popolose, mentre la proporzionalità sarà inversa, ovvero riceveranno un minor numero di profughi, le province con una maggior percentuale di presenze straniere rispetto alla popolazione provinciale, contemperando i due criteri;
    • in sostanza, per ripartire i profughi in arrivo si applicherà la percentuale calcolata sulla popolazione ridotta dello scostamento della presenza percentuale provinciale straniera rispetto alla percentuale media regionale; tale riduzione costituisce, quindi, un “correttivo” alla percentuale di assegnazione con base di calcolo la sola popolazione.

     

    Tale criterio si esplicita sulla base dei dati e dei conteggi di cui all’allegata tabella. Pertanto" conclude Molgora "si chiede la rimodulazione dei criteri di ripartizione dei migranti assegnati al territorio lombardo, sulla base della percentuale ponderata sopra illustrata, al fine di rendere tale ripartizione equa rispetto alle peculiarità dei territori coinvolti, in modo particolare di quelli a più alta presenza extracomunitaria". 

     

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. Sta facendo un casino da giorni per 39 persone in più o in meno in Provincia di Brescia? Ma non gli bastava telefonare al Ministro degli Interni, suo collega di partito, Maroni? 89 al posto di 126: in quanti ci stanno lavorando da giorni su sta cosa? Giusto per capire quando si parla di risparmiare le risorse…

    2. Ditegli di sì per un ministero a Brescia (come si fa coi bambini) così hanno qualcosa da raccontare alla manifestazione per intortare su un po’ dei loro.

    3. Ma Molgora non sarebbe meglio che si occupasse della Provincia ? Ma cosa fa tutto il giorno,oltre ai proclami nel vuoto ? Ci fosse una cosa, dico una che ha fatto in questi due anni…Andasse a lavorare …

    4. smettete di scivere baggianate e cercate di fare un decimo di quello che fa’ il presidente della provincia Molgora …..CICIARUU’!!!

    5. Comunista non sai neanche quello ke fa’ pero’ riesci a giudicarlo….questo e’ l’esempio di ke pasta sei fatto…sei una testa di legno ke scrive sui blog per qualche finito della politica …..penoso , specchiati e urlati in faccia :
      FO’ RIDER!!!!

    6. Leghista che dal del ciciarù agli altri, giudica questo: arrivano altri immigrati!!! Altro che 30% in meno!!! Chi è che ciciàra?????

    LEAVE A REPLY