La Cgil attacca la Lega: domani scendono in piazza contro se stessi

    0
    Bsnews whatsapp

    “La Lega manifesta contro se stessa”. Si intitola così la nota stampa inviata oggi dalla Cgil sulla manifestazione di domani indetta dal Carroccio sul tema immigrati.

    ECCO IL TESTO DEL COMUNICATO

    Il 9 luglio la Lega Nord ha indetto una manifestazione a Brescia con lo slogan «Ora basta, Brescia esige rispetto». Da giorni i maggiori esponenti locali leghisti tuonano contro il piano Maroni (leghista anch’esso) per l’accoglienza dei profughi e dichiarano che il presidio migranti non ha rispettato gli accordi, è utile ricordare che la legge ha dato ragione ai migranti ed a oggi non hanno avuto risposte, altro che non rispettare i patti la Lega non rispetta le leggi.

    La Lega nord governa questo Paese, questa Regione,questa Provincia, questa Città ma per nascondere le proprie incapacità usa il tema dell’immigrazione per avere consenso, ma i cittadini tutti stanno vivendo sulla loro pelle ben altri problemi, salari sempre più bassi, cassa integrazione,il lavoro che viene a mancare, la difficoltà di arrivare a fine mese,giovani con un lavoro sempre più precario.

    Come se non bastasse siamo alla vigilia di una manovra economica sostenuta da questo Governo, di cui la Lega è stampella,che colpirà pesantemente lavoratori e pensionati senza intaccare minimamente rendite e ricchezze, ancora una volta il costo del risanamento si scarica sulle spalle dei soliti senza intaccare minimamente l’evasione fiscale ma introducendo nuove tasse anche locali come “l’addizionale Irpef comunale”

    Aumento dei ticket sanitari, delle visite specialistiche,dell’energia elettrica, della benzina, riduzione dei servizi socio assistenziali, riduzione delle pensioni,aumento dell’età pensionabile, nessuna riduzione del costo della politica.

    Questi provvedimenti ingiusti, iniqui colpiscono ancora una volta coloro, pensionati e lavoratori dipendenti,che pagano le tasse in questo paese (Italiani e Stranieri), colpiscono i diritti di tutti e caricano sulle nostre spalle le loro inefficienze. E’ proprio vero: è ora di dire Basta a forze politiche che alimentano paure e non risolvono i problemi dei cittadini e del Paese.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    UN COMMENTO

    1. Sto qua è fuori dal tempo e da quello che pensa la gente ,siamo apposto se noi lavoratori siamo rappresentati da uno che la pensa così.
      Se non c’è lavoro anche noi Italiani ci appendiamo alle grù o andiamo sui tetti, veramente pazzesco, e poi ci lamentiamo o ci lamenteremo se faremo la fine della Grecia o della Spagna io mi domando.
      I Lombardi si tireranno su le maniche non pensando solo ed esclusivamente ai loro diritti ,chiedendo e solo chiedendo ,ma anche dando, con estrema umiltà per raggiungere dei traguardi,cosa che a qualcuno manca

    2. eccoli i risultati della lega al governo: amento dei ticket sanitari, delle visite specialistiche,dell’energia elettrica, della benzina, riduzione dei servizi socio assistenziali, riduzione delle pensioni,aumento dell’età pensionabile, nessuna riduzione del costo della politica, governi corrotti, disoccupazione alle stelle, economia alle stalle, criminalità in aumento, brescia è meno sicura. avete fallito su TUTTO, ma la colpa non è vostra ……è degli stranieri.

    3. Bene il giudizio sulla manifestazione dell’ipocrisia indetta dalla Lega Nord a Brescia, ma se gli intenti della Cgil si fossero confermati anche quando governava il centro sinistra, oggi, forse, i lavoratori dipendenti starebbero tutti meglio.

    4. altro che Compagnia Generale Italiana Lavoro…questi sono diventati Comitato Garante Insoddisfazione Lavoratori…questi sono ormai parassiti istituzionali…nullafacenti e strapagati
      …è la nuova borghesia italiana…

    RISPONDI