Longobardi, visite guidate per festeggiare il riconoscimento Unesco

    0
    Bsnews whatsapp

    Da sabato 25 giugno 2011 Brescia – con il sito seriale “I Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774 d.C.)” – è nella lista del patrimonio mondiale dell’Unesco. Per celebrare questa occasione speciale da mercoledì 13 luglio e per i successivi tre mercoledì, saranno organizzate visite guidate al Museo di Santa Giulia dedicate ai Longobardi. Sarà l’occasione per ritornare nella chiesa di San Salvatore, una delle testimonianze esistenti più importanti dell’architettura religiosa altomedievale e cuore della candidatura. Il sito seriale “I Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774 d.C.)”, di cui Brescia fa parte, include anche Cividale del Friuli, Castelseprio-Torba, Campello sul Clitunno, Spoleto, Benevento e Monte Sant’Angelo, in cui sono sopravvissute le più importanti testimonianze monumentali longobarde esistenti sul territorio italiano, sparse dal nord al sud della penisola. Dei luoghi longobardi iscritti nella Lista del Patrimonio Mondiale, Brescia vanta la maggiore estensione, costituita dal complesso monastico di Santa Giulia e dall’area archeologica del Capitolium, quest’ultima inserita su espresso suggerimento dell’Icomos (International Council of Monuments and Sites).

    Le visite guidate si terranno su prenotazione fino ad esaurimento dei posti disponibili: mercoledì 13, 20, 27 luglio e mercoledì 3 agosto, con inizio alle 20.30 e alle 21.30. Ingresso ridotto € 4,00.

    Per informazioni e prenotazioni:

    CUP: tel. 030.2977834; santagiulia@bresciamusei.com

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    UN COMMENTO

    1. mi fa molto piacere questo riconoscimento .Effettivamente era auspicabile visto i lavori di recupero del complesso. Bene, sono proprio contenta!!!!

    RISPONDI