L’ex sindaco contro Paroli, Rolfi e il prefetto. “Sulla questione immigrati il vero leader è stato il vescovo”

    0

    “Qualche conto aperto ce l’ho”. Anche ieri – in un continuo rimando fra temi bresciani e nazionali – l’ex sindaco Paolo Corsini è tornato ad attaccare la maggioranza guidata da Adriano Paroli. E l’ha fatto, come di consueto, senza troppi giri di parole. Prima ha bacchettato nuovamente il suo successore per la questione del doppio incarico, mettendolo a confronto con Piero Fassino (il neosindaco di Torino si è dimesso dagli altri incarichi). Quindi, ha sottolineato che “su A2A noi avevamo un progetto di sviluppo territoriale che puntava a dar vita a un sistema di utility del Nord, ma con Graziano Tarantini (presidente del Consiglio di sorveglianza, ndr) si è smesso anche di parlarne”. Ancora, Corsini ha attaccato frontalmente la Lega sulla questione sicurezza, spiegando che “con la nuova giunta i reati predatori sono cresciuti del 29 per cento e il patto per la sicurezza firmato con il ministro Roberto Maroni ha avuto come principale risultato quello di farci perdere i circa 50 poliziotti che ero riuscito ad ottenere”. Senza dimenticare che, “l’effetto concreto degli strepiti del vicesindaco Fabio Rolfi sulle proteste degli immigrati (gru e tetto della Loggia, ndr) è stato il via libera alla regolarizzazione degli stranieri da parte di Maroni”. Parole dure. Che fanno il paio con lo “schiaffo” tirato al prefetto Narcisa Brassesco Pace. “Sulla protesta degli immigrati”, ha detto, “Rolfi e Paroli si sono limitati alle parole, mentre quella del prefetto è stata una presenza puramente ornamentale: il vero leader della città, in quell’occasione, è stato il vescovo Luciano Monari”. L’ultima cartuccia Corsini l’ha riservata al parcheggio sotto il Castello, presentato poche ore prima dalla Loggia: “Un’opera inutile in cui ogni posto auto avrà il prezzo record di 33mila euro: una cifra senza uguali in Europa”.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. Evvai con la minestra riscaldata…praticamente eccetto lui..fanno tutti schifo!
      complimenti per la solita dose di umiltà che è in grado di regalare…

    2. Gli interventi più recenti di Corsini sembrano venati da un forte senso di risentimento, che rischia di togliere credibilità ai temi che suscita.
      In realtà, le critiche a sindaco e vicesindaco sono fondate su fatti che sono sotto gli occhi di tutti; così anche la latitanza del ruolo del prefetto e l’autorevolezza morale del ruolo assunto dal vescovo. Ed è evidente anche l’assurdità del parcheggio sotto il castello, con una spesa enorme per fare 600 posti macchina a 50 metri dal parcheggio sotterraneo di Fossa Bagni, mediamente inutilizzato.
      Questo, mentre si mette una nuova tassa destinata a girare soldi (dicono) per la metropolitana, a quella stessa Brescia Mobilità che spenderà decine di milioni di euro per un parcheggio inutile e fatto per sottrarre viaggiatori alla metro medesima, esattamente come il progettato spostamento degli uffici comunali di via Marconi, dello stadio, di concentrazioni di potenziali viaggiatori sulla cui esistenza sono state realizzate le stazioni

    3. CINQUEPALMI HA PERFETTAMENTE RAGIONE! Spero che alle prossime elezioni si candidi, il mio voto sarà sicuramente per lui:
      C’era proprio bisogno del parcheggio sotto il castello? La stragrande maggioranza dei bresciani dice no! Esattamente come per il metro: Certo non si supera l’immaginario quorum, quindi
      faranno anche questo ulteriore debito! Altro che mettere le mani nelle tasche dei cittadini bresciani:, qui si mettono le mani nelle mutande oramai….. BASTA CON QUESTI PERSONAGGI.. A LAURA’!!!

    4. Corsini ha ragione,tanti annunci ma di concreto poco:
      In una cosa son più bravi di Corsini,nel far cassa con gli ausiliari del traffico,nell’incentivare l’uso dei mezzi pubblici aumentandone il biglietto e riducendo il costo dei parcheggi per i residenti,nel mettere l’addizionale irperf. Se non fossi ingenuo sembrerebbe tutto calcolato per perdere le elezioni e mettere in condizioni la futura amministrazione di fare meglio a prescindere. Già ma le mie sono affermazioni deliranti,come il fatto che li ho anche votati

    5. rispolveriamo anche martinazzoli, già che ci siamo! Corsini rimani a roma . non vogliamo più la città piena di zingari, come ai tuoi tempi

    6. A chiacchere sono tutti più bravi di chi sta governando attualmente. Le sedie occupate dagli altri scottano……….. Cercate di governare bene quando siete in carica e lasciate lavorare chi lo deve fare. Basta critiche. Siamo tutti stufiiiiiiiiiiiii. Avete capito?…

    LEAVE A REPLY