Chiesa di San Giorgio e Palazzo Martinengo, in oltre 10mila per visitare i tesori riaperti

0
Bsnews whatsapp

Sta dando buoni risultati la convenzione sottoscritta dalla Provincia di Brescia con il Touring Club Italiano lo scorso settembre e che affida ai volontari l’accoglienza e l’orientamento dei visitatori dei resti archeologici di Palazzo Martinengo e della Chiesa di S. Giorgio. In sostanza i due spazi sono diventati fruibili dai turisti, spesso fino a tarda sera e nei weekend. In questi pochi mesi sono stati 10.500 i visitatori dei due gioielli, 6700 per la Chiesa di San Giorgio, 3700 per Palazzo Martinengo.

“Siamo lieti e orgogliosi del successo riscosso dall’iniziativa “Aperti per voi”, che ha dimostrato quanto i bresciani e non solo abbiano apprezzato la possibilità di tornare a visitare due meraviglie culturali del nostro territorio: l’area archeologica di Palazzo Martinengo e la Chiesa cittadina di San Giorgio” ha spiegato l’assessore provinciale alla Cultura Silvia Razzi nel presentare i dati. “L’Amministrazione provinciale ha fatto davvero tanto per far sì che questi due luoghi, da troppo tempo non più fruibili al pubblico, venissero finalmente riaperti, a partire dal grande interesse da sempre rivolto al percorso archeologico di Palazzo Martinengo – con l’adesione al progetto "I Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774 D.C.)", avviato nel 2007 per l’inserimento del sito nel Patrimonio Mondiale dell’Unesco – per arrivare all’ingente opera di restauro della Chiesa di San Giorgio, che ha interessato sia la struttura architettonica sia i cicli pittorici murari ed è culminata con un importante concerto per celebrare la conclusione dei lavori. In questo senso” ha concluso l’assessore Razzi “la convenzione stipulata con il Touring Club Italiano lo scorso settembre non è che l’ultimo importante passo, in ordine di tempo, che la Provincia ha compiuto nell’ambito di un’attenta attività di promozione culturale e turistica del territorio bresciano”.

Il Touring nel 2005 ha avviato l’iniziativa “Aperti per voi” per favorire l’apertura di luoghi di cultura (musei, aree archeologiche, palazzi storici, chiese) attraverso la collaborazione dei volontari per il Patrimonio Culturale. L’intento è quello di promuovere e diffondere la conoscenza dei beni culturali consentendo la visita di luoghi solitamente chiusi al pubblico. L’impegno del Touring è quello di garantirne l’apertura in modo sistematico e continuato grazie alla presenza dei volontari che assicurano l’accoglienza e l’attività informativa di orientamento ai visitatori, oltre al supporto alla sorveglianza dei luoghi. Ad oggi sono 25 i lughi inseriti nel progetto Aperti per voi, distribuiti in 12 diverse città.  

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI