Lavoro socialmente utile anziché carcere: Broletto e Acb estendono il progetto a tutta la provincia

    0
    Bsnews whatsapp

    Lavori a sfondo sociale, manutenzione e tutela del verde pubblico, assistenza alla protezione civile. Attività in tutto e per tutto simili a quelle assegnate come alternativa al carcere alle persone che incappano nella Giustizia per motivi legati alla droga. La possibilità di commutare la pena ora la potranno scegliere anche le persone alle quali viene ritirata la patente in seguito a positività all’alcol test.

    Grazie ad un accordo siglato ieri tra Provincia di Brescia, presente l’assessore Aristide Peli, Associazione dei Comuni Bresciani, presente il presidente Emanuele Vezzole e dal Tribunale penale ordinario di Brescia, con la presidente della Seconda Sezione Anna Di Martino, da oggi si estende in tutti i comuni della provincia il progetto già attivo per il Comune di Brescia, la commutazione della pena per gli ubriachi al volante.

    Le persone fermate potranno usufruire di questa possibilità seguendo percorsi alternativi al carcere e dimezzando il periodo di sospensione della patente. Le persone che aderiranno al progetto saranno seguite da tutor che poi avrà il compito di stendere la relazione finale da sottoporre al giudice a cui spetta la parola definitiva sull’estinzione del reato.

    L’obiettivo è quello dell’educazione: è dimostrato che un percorso correttivo così articolato previene il ripetersi del reato. Il carcere, o solo la multa, il sequestro dell’auto e la sospensione della patente, non bastano.
    a.c. 

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    RISPONDI