Un nuovo patto sociale: “I nostri anziani prima degli stranieri”

    9
    Bsnews whatsapp

    “E’ un momento particolare, nel quale tiene botta la crisi. C’è appena stata una manovra economica pesantissima che, là dove tocca le famiglie, credo che sia anche iniqua in alcune sue parti. Ma il rischio a cui andiamo incontro è che saltino l’euro e l’Europa. Tremonti sta lavorando per metterci al riparo da questa prospettiva. Noi dobbiamo fare in modo che le ricadute sugli enti locali non incidano sui cittadini, o per lo meno incidano il meno possibile”. Così il sindaco Adriano Paroli ha aperto oggi il suo incontro con la stampa. Tra i temi toccati anche quello di un nuovo patto sociale per rispondere alle domande e alle esigenze dei più poveri, “dando la precedenza a chi ha costruito questa città”. Vale a dire gli anziani italiani. “Non posso pensare che un anziano di 70 anni con una pensione da 600-700 euro al mese non possa avere le risposte che si attente perché prima di lui ci sono centinaia di stranieri che non dichiarano il loro reddito. Non credo sia una situazione giusta”.  

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    9 COMMENTI

    1. Le giuste osservazioni del sindaco mi fanno sorgere una serie di domande: tutte queste "centinaia di stranieri che non dichiarano il loro reddito" hanno quindi un reddito di lavoro irregolare? e chi li fa lavorare con cosa li paga?
      Il sindaco parla di centinaia di persone che vengono pagate senza lasciare traccia. Da chi? A quali condizioni?
      Forse la soluzione sarebbe quella di mettere gli "stranieri che non dichiarano il loro reddito" in condizione di dichiararlo fino all’ultimo centesimo.

    2. Dopo aver utilizzato le carte di credito irregolarmente ora Paroli si mette a fare il paladino della correttezza nei confronti degli stranieri che non dichiarano il loro reddito…se comunque volesse affrontare correttamente il tema avrebbe dovuto dire “Non posso pensare che un anziano di 70 anni con una pensione da 600-700 euro al mese non possa avere le risposte che si attente perché prima di lui ci sono centinaia di EVASORI che non dichiarano il loro reddito", di EVASORI avrebbe dovuto dire non di stranieri, a meno che x Paroli gli evasori stranieri siano da colpire mentre quelli italiani siano da favorire.
      Sindaco, dovrebbe ben sapere che un evasore ruba alla collettività e non fa differenza se è straniero o italiano.
      Temo che le frequentazioni romane lo stiano peggiorando.

    3. I nostri anziani prima degli evasori fiscali se è vero che gli stranieri, come ci dice il Ministero del Lavoro e della Caritas lasciano all’Italia un attivo di oltre 1 miliardo di euro e per questo sono indispensabili all’economia del paese. Perchè allora l’on. Paroli che è anche avvocato, e, quindi, libero professionista non se la prende con l’evasione fiscale,impegnandosi in strenue battaglie a Brescia come a Roma contro questo cancro nazionale?

    4. Al di là dell’indubbia solidarietà ai profughi e ai migranti, studi demografici ed econometrici dimostrano che gli stranieri apportano un sollievo solo temporaneo all’economia nazionale, anche per quanto riguarda la natalità. Già le seconde generazioni si comportano come i nativi.

    5. giusto, visto che c’è l’evasione fiscale aggiungiamo alle uscite sociali la sanità per tutti gli immigrati, il sostegno alle famiglie (loro fanno 5 figli anche se sono in povertà e noi nemmeno uno.. perchè se non hai i soldi per mantenere un figlio non lo metti al mondo) l’assegno per i vecchi che si portano come ricongiungimenti familiari, il buono scuola perchè con 5 figli hanno il reddito basso, sopportiamo che i nostri figli in classi con il 60 % di immigrati non imparano più nulla perchè bisogna allineare la classe agli standard medi e alla loro capacità linguistica…

      Che cavolo deve fare un genitore autoctono? considerarsi una razza in via di estinzione? rassegnarsi a che tutto va fatto in funzione dei nuovi italiani? Smettere di procreare perchè tanto siamo già finiti???

    6. Carte di credito usate irregolarmente? quelle del comune gestite dal impiegato PD che è anche sindaco di un paese della bassa?

      Mi pare che sia arrivata una sentenza che scagiona chi ha usato suddette carte ( usate x motivi di lavoro, visto che non paga Capra O Bragaglio le spese fatte al servizio del Comune di Brescia) e che chi è stato accusato di uso improprio ora abbia fatto controquerela al PD per diffamazione.

      Mi risulta che la giuntaq cosrini, per le stesse cose abbia speso 100 leggi cento volte di più.

      Svegliamoci che la sinistraq a BS è solom balle e veleno. Aspetto in grazia che la magistratura si pronunci sulle spese della Giunta Corsini!! PAGLIACCI!

    7. Tanti difensori delle ragioni degli extracomunitari, in realtà difendono loro stessi. sono i tantissimi sensibilissimi solidali che praticano la solidarietà retribuita: quelli che sugli gli extracomunitari ci campano. Un saluto a Buzzi. O no?

    RISPONDI