Residence Prealpino: lavori mai partiti, ora si rifà la gara d’appalto

    0

    Aveva ragione chi (Mirko Lombardi, consigliere Aler) nutriva dei seri dubbi circa l’accortezza nella stesura del bando e l’affidabilità tecnica delle ditte che vi hanno partecipato offrendo sconti molto consistenti, come la ditta vincitrice della gara per la demolizione e la ricostruzione del residence Prealpino. Dopo l’affidamento dei lavori alla società laziale che si è aggiudicata la gara, con sconto secco iniziale del 35%, poi incrementabile fino addirittura al 60%, e dopo i primi interventi "di facciata" tutto si è fermato, ed ora l’Aler rescinde il contratto d’appalto.

    Non dovrebbe nascere nessuna controversia, la rescissione contrattuale è espressamente prevista nel capitolato nel caso in cui la ditta non rispetti i tempi del cronoprogramma dei lavori. Proprio quello che si sta verificando, sotto gli occhi di tutti, al villaggio Prealpino. Ancora non si conoscono i tempi per la stesura e la pubblicazione del nuovo bando. All’orizzonte altri anni di passione per il quartiere, che proprio non riesce a rinascere.
    a.c.

     

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    LEAVE A REPLY