Inseguimento da film da Toscolano e Flero, arrestato un 22enne moldavo

    0
    Bsnews whatsapp

    Nella mattina odierna i Carabinieri del Radiomobile di Brescia e Salo’, insieme ai militari della Stazione di BS – Lamarmora, hanno tratto in arresto un moldavo 22enne pregiudicato, resosi responsabile di rapina impropria, ricettazione, violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

    In particolare, intorno alle 3:00 della decorsa notte i Carabinieri del Radiomobile di Salo’ intercettavano a Toscolano Maderno un furgone Fiat Ducato risultato rubato alcuni giorni prima nel bresciano. Non avendo ottemperato all’alt impartito dalla pattuglia, gli operanti si ponevano all’inseguimento del veicolo in direzione Brescia. Giunti all’altezza del Comune di Mazzano, in tangenziale, uno dei fuggitivi si spostava dall’abitacolo al cassone del Ducato e, aperti gli sportelli, lanciava contro i militari una moto Suzuki GSX 750, rubata poco prima a Limone sul Garda, che solo per l’abilità dell’autista non colpiva l’autoradio. L’inseguimento proseguiva con punte di 150 Km orari, mentre uno dei due fuggitivi continuava a lanciare dal portellone aperto numerosi oggetti, tra cui anche attrezzi edili, con il chiaro intento di far desistere i militari dall’inseguimento o mandarli fuori dalla sede stradale. Giunti in località Buffalora il dispositivo veniva rinforzato con la presenza di altri tre mezzi dei Carabinieri di Brescia che, più volte, rischiavano di essere speronati dal veicolo dei fuggiaschi. Giunti a Flero, infine, il Ducato fuoriusciva dalla sede stradale collidendo contro un arbusto; in quel frangente, il soggetto posizionato nel cassone, complice il buio, riusciva a far perdere la proprie tracce nelle campagne circostanti mentre l’autista, identificato nel moldavo 22enne, veniva rintracciato all’interno di un canale di scolo dove aveva tentato inutilmente di nascondersi. Dopo una breve colluttazione, finalmente veniva bloccato e tratto in arresto. Alla fine dell’operazione tre militari dell’Arma e lo stesso arrestato riportavano lievi lesioni per contusioni varie, giudicate guaribili tra i 5 e i 7 giorni. Il 22enne è ora associato presso la casa circondariale di Canton Mombello.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    UN COMMENTO

    RISPONDI