Risse e disordini, il sindaco decide di chiudere il tempio Sikh

    0
    Bsnews whatsapp

    Si fa sempre più caldo, e non solo per il meteo, il clima a Borgo San Giacomo, nella Bassa. Il sindaco Giovanni Sora, infatti, ha deciso di firmare un’ordinanza di chiusura del locale tempio Sikh, un centro di preghiera inaugurato nel 2009 con un investimento – interamente pagato dalla comunità indiana che fa riferimento all’associazione “Gurdwara Sahib Baba Makhan Shah Lobana Sikh Center” – da oltre un milione di euro. Una struttura di dimensioni significative, che può raccogliere oltre un migliaio di fedeli. La decisione del sindaco è stata motivata con la decisione presa a luglio dalla stessa associazione, che ha deciso di risolvere con la sospensione a tempo indeterminato delle sue attività (una sospensione peraltro più formale che reale) i problemi interni legati da elementi di disturbo “che continuamente mettono in discussione le scelte del consiglio direttivo e che quindi potrebbero causare disordini e litigi”. Un atteggiamento che si era tradotto, anche nel recente passato, in diverse risse.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    UN COMMENTO

    1. siete proprio ridicoli parlate senza sapere. avete letto bene l’articolo è stata la stessa associazione a chiedere al sindaco di far chiudere il tempio e comunque a mio parere sono super integrati solo che ci sono de deficenti come m che parlano a sproposito

    RISPONDI