Il Brescia sul mercato (per vendere). Sul piatto Koné, Caracciolo e (forse) Arcari

    0
    Bsnews whatsapp

    Il 5 a 0 rifilato a L’Aquila in Tim Cup fa tirare un respiro di sollievo. Ma per il momento il campionato delle Rondinelle continua a giocarsi nel calciomercato. Dopo la cessione di Eder (Cesena) e Diamanti (Bologna), la società guidata da Gino Corioni deve ora cedere il bomber Caracciolo e Koné, due pezzi decisamente pregiati, per trovare le risorse necessarie ad affrontare la B con una squadra completa.

    Per Koné, nelle ultime ore, si è fatto avanti il Palermo. Il giocatore ha rifiutato il Chievo (con cui il Brescia aveva già raggiunto un’intesa di massima) proprio per le lusinghe dei siciliani (a cui, pare, si aggiungevano quelle della Lazio). I rosanero hanno offerto lo scambio con Davide Succi (28) oppure una contropartita in denaro più il prestito del giovane Fabio Sciacca. Per Caracciolo, invece, sono in pole position il Parma e il Chievo, che ha offerto soldoni più eventualmente una contropartita tecnica (Andrea De Falco oe Simone Bentivoglio?). Infine resta da sciogliere il nodo Arcari. Il portiere è corteggiato da mezza serie A, Juventus compresa, ma il Brescia – convinto che il valore possa ancora aumentare – vorrebbe prolungare il suo contratto.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    UN COMMENTO

    RISPONDI