Chiari sarà “Dante’s Inferno”: Il folle volo dell’uomo da Dante ai Dream Theatre

    0

    Il Guppo “Officine letterarie” nasce all’interno del Centro Formativo Provinciale “Giuseppe Zanardelli”, sede operativa di Chiari, nel dicembre 2010 per realizzare il progetto lettura “Dante nell’epoca di Internet” proposto dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e dall’ufficio Scolastico Regionale della Regione Lombardia.

    In specifico è stata elaborata una dispensa contenente una selezione di canti dell’Inferno di Dante e una breve antologia di testi poetici e musicali, al fine di avvicinare maggiormente i ragazzi alla lettura. La dispensa, contenente anche brevi biografie degli autori e la contestualizzazione storica, è stata presentata in tutte le classi del Centro

    Durante questa prima fase di lavoro alcuni allievi ed allieve hanno suggerito di attuare ulteriori attività partendo dagli stimoli offerti dalle letture. Pertanto si è creato, su basi di partecipazione volontaria, un gruppo di lavoro che si ponesse come obiettivo la realizzazione di uno spettacolo teatrale multimediale. Il gruppo ha visto la partecipazione di allievi ed allieve di tutti i settori (operatore meccanico, operatore elettrico/elettronico e operatore/trice di servizi d’impresa) e di tutte le annualità dei corsi.

    Gruppo di lavoro “Officine Letterarie”, allievi del CFP Chiari, per la realizzazione dello spettacolo “Dante’s Inferno”: Letture, azioni sceniche, ballo, canto, ricerche: Faraoni Mia (1F), Facchetti Veronica (1F), Facchi Rebecca (2G), Da Silva Cristina (2G), Coccaglio Alessia (2G), Vigoni Rachele (1F), Noci Elena (1F), Bergamaschi Priscilla (1F), Guberti Arianna (3F), Lacalaprice Mario (2A), Canevali Giulio (2A), Leghzali Ayoub (2A), Ashraf Ikram (2A), Serlini Stefano (3F), Tuccillo Daniele (4C), Agosti Mirko (4B), Cattaneo Riccardo (4B), Veneruso Kevin (4B), Capoferri Andrea (4B), Hidri Roland (4A). Tecnici audio, luci e scene: Cancelli Diego (1F), Radic Srdan (2D), Sangaletti Luca (2D), Jout Omar (2D), Gasparini Alessio (2D), Bernardo Nunzio (2D), Rocco Sonia (3F), Pochetti Mattia (4B), Popic Milan (4B), Machina Valeria (3F). Oggetti di scena: Sezione Disabili.

    Alcuni docenti hanno seguito l’iniziativa sin dalla nascita: Belotti Amedeo (coordinamento), Galloni Raffaella (letture, azioni sceniche), Festa Paolo (letture, azioni sceniche, co-regia).
    Regia: Giunchi Anna
    Special Guest: Cogi Maria Luisa (letture),.Galloni Tullio (letture, azioni sceniche). Corsini Franco (musiche originali, registrazioni, montaggio audio e video). Ferrari Daniela e Roberto Goffi (presentazioni), Franco di Maggio (comunicazione Internet), Dotti Fabio (scene), Mora Filippo (tamburino).

    DOMENICA 4 SETTEMBRE 2011 ORE 20.30
    PIAZZA ZANARDELLI – CHIARI
    In caso di maltempo lo spettacolo verrà allestito c/o il Palazzetto dello Sport di Via Lancini
    Lo spettacolo è stato inserito nelle manifestazioni ufficiali organizzate dal Comune di Chiari, in occasione della 33° edizione del Palio delle Quadre Città di Chiari.

    Testi utilizzati nello spettacolo:
    Dante: Inferno, canti: I (Proemio), III (Caronte), V (Paolo e Francesca), XIII (La Selva dei Suicidi), XXVI (Ulisse), XXXIII (Conte Ugolino), XXXIV (risalita agli antipodi dell’inferno). Mario Bettinzoli: Lettera ai genitori. Bob Dylan: Master of war. Bertold Brecht: I bambini giocano. Dream Theatre: The spirit carries on. Joan Baez; The ballad of Sacco and Vanzetti. William Shakespeare: Romeo e Giulietta. Eugenio Montale: Ho sceso, dandoti il braccio, almeno un milione di scale. Jacques Prévert: I ragazzi che si amano. Alda Merini: Alla tua salute amore mio, Giuseppe Ungaretti: Stella. Kostantin Kavafis: Itaca. Metallica: Welcome home. Jimi Hendrix: Purple Haze. Lawrence Ferlinghetti: Pazzo mai. Salvatore Quasimodo: Uomo del mio tempo. Herman Melville: Moby Dick. Davide Orlandi: lettera agli allievi del Centro. Eugenio Molinari: lettera agli allievi del Centro. CFP Chiari: parafrasi.dei canti dell’Inferno di Dante.

    Songs, images, music and video utilizzati nello spettacolo:
    Francesco Guccini: Auschwitz. Johan Baez: Here’s to you. Nino Piccinelli: Tapum. Fabrizio De Andrè: La guerra di Piero. Hans Leip: Lili Marlene. Fratelli Lumière: L’Arrivée d’un train en gare de La Ciotat. Pink Floyd: Another brick in the wall. Dire Straits: Romeo and Juliet. Nick Drake: Way to blue cut A. Mad World: Gary Jukes. Krzsztof Penderecki: Polymorphia. Liars: Drum’s Not Dead Viauals. Animals: The house of the rising sun. John Huston; Moby Dick. Sam Taylor Wood: Still life.. Bill Domonkos: Act of being polite. Casey Stockdon: Red river. Cedric Mercier: Ups & Downs. Doug Carney: Amber. Eric Nordhauser: Picnic Boy. Eyn Ha Peack: The simple song. Geert Vandenbroele: LaLa. Jean Michel Roux: The coming of the crow. John Payson: Perfect love.Fabrizio De Andrè: Corale Recitativo. Franco Corsini: musiche: “Ante”, “Per me si va”, “Caronte”, “Inferno”. CFP Chiari: video “Piazza Loggia”, “Olocausto”, “Sacco e Vanzetti”, “Alpini”, “La guerra di Piero”, “Paolo e Francesca”. Eugenio Molinari: immagini varie.
    La traccia audio di Piazza Loggia è quella originale.

    Riprese video dello spettacolo: Mosconi Sara, Dellafiore Moira

    L’ingresso dell’Inferno dantesco, nello spettacolo, è Piazza della Loggia Brescia nel 1974.
    Gli spettatori vengono accompagnati in una sincopata disamina di alcune delle problematiche della vita dell’uomo: solitudine, guerra, amore, gioia, sofferenza, amicizia, desiderio di conoscenza.
    In questo contesto si sono privilegiate le nuove forme dello spettacolo: videoclip, filmati, musica, azioni sceniche.
    Un aiuto importante è stato dato dalla presenza organica di esperti esterni che hanno trasmesso ai ragazzi nuovi saperi e dato strumenti per la messa in atto di tali saperi. Inoltre il gruppo ha avuto il Patrocinio e la fattiva collaborazione dell’Assessorato alle Politiche culturali e dell’Assessorato alle Politiche Sportive del Comune di Chiari.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. Ringraziamo i lettori della segnalazione, e precisiamo che il testo e le locandine sono state ricevute con il nome del gruppo scritto in questa forma dagli organizzatori.

      La Redazione.

    LEAVE A REPLY